Il weekend del 24 e 25 luglio a Città della Scienza è dedicato ai piccoli invertebrati che inevitabilmente accompagnano la nostra estate e che approfittano delle ampie arti del corpo che il caldo estivo consente di lasciare scoperte: zanzare, pappataci, tafani, cimici dei letti, zecche, ragni violino e sclerodermi.

Un’occasione per capire come si comportano questi invertebrati distinguendo tra quelli che si nutrono del sangue umano e quelli che pungono per sola difesa, e soprattutto come ci si può difendere dalle loro punture.

Ma si andrà alla scoperta dei segreti di altri ospiti, innocui ma indesiderati, come blatte, formiche, tignole e pesciolini d’argento, che nella bella stagione fanno capolino nelle nostre case, capendo anche come è possibile allontanarli senza ricorrere a veleni che risultano tossici anche per la salute umana.

L’ingresso, dalle 9.30 alle 16.30, è su prenotazione obbligatoria tramite acquisto del biglietto on line o inviando una mail a contact@cittadellascienza.it

Nel rispetto delle norme anti Covid, tutti i visitatori, anche i bambini dai 6 anni, hanno l’obbligo di indossare la mascherina, all’ingresso del museo e lungo il percorso di visita sono disponibili dispenser di gel disinfettante.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.