Il Ministro per le politiche agricole, Gianni Alemanno, al termine del Consiglio dei Ministri ha comunicato che su proposta del Presidente Silvio Berlusconi il disegno di legge sulla caccia è stato ritirato, per consentire la formulazione di un testo unico, visto che nelle commissioni parlamentari sono depositate altre proposte. Una mossa ragionata che va in direzione di una legge che risponderà alle richieste di quanti interessati al settore, dai cacciatori, agli armeri, agli ambientalisti, ai contadini ed agli allevatori che, valendosi del contributo di tutti i proponenti, non potrà che soddisfare le attese di tutti. Una vittoria per tutti, insomma, di quelli che sparano, gli uomini, e di quelli che scappano, gli animali. Purchè le Regioni si adeguino a queste nuove esigenze di chi guarda alla caccia non più come passatempo per far tirassegno con strage di animali ma che contribuisce a salvaguardare sia la flora che a fauna.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.