Domenica 13 marzo a piazza Vargas a Boscoreale, dalle ore 9:00 alle ore 13:00, torna il Mercato della Terra Vesuvio promosso dal Comune e dalla Condotta vesuviana dello Slow Food.

In questa occasione i produttori vesuviani faranno conoscere i prodotti freschi di stagione dell’agricoltura vesuviana a partire dai carciofi. Sarà presente il presidio Slow Food del carciofo violetta di Castellammare di Stabia. Non mancheranno i prodotti conservati secondo le tradizioni e le tecniche libere da procedimenti non naturali e rispettosi della salute e dell’ambiente.

L’edizione di marzo si svolge nel segno della pace e della solidarietà con il pensiero rivolto alla popolazione dell’Ucraina che sta subendo i drammatici effetti di una guerra assurda e crudele.

I produttori vesuviani stanno dando un contributo importante di solidarietà ai profughi cercando di assicurare generi di prima necessità, ma è una rete che bisogna rafforzare con il contributo di tutti.

“Apprezzo l’impegno dei produttori vesuviani per dare conforto e assistenza alle popolazioni colpite dalla guerra – commenta il sindaco Antonio Diplomatico -. La nostra comunità, ogni giorno, sta costruendo iniziative di solidarietà e di sensibilizzazione sui temi della pace. Ogni occasione è utile per ricordare a tutti noi il valore della fratellanza, della lotta ad ogni forma di violenza e dell’aspirazione al bene comune”.

Per sottolineare il valore del legame che si è consolidato tra i produttori agricoli vesuviani e Boscoreale, la proloco Villa Regina distribuirà a tutti gli espositori della condotta Slow Food Vesuvio il calendario 2022 con le illustrazioni artistiche del maestro Giuseppe Sorrentino, dedicate ad alcuni dei simboli della città.

Il Mercato della Terra si svolge seguendo scrupolosamente le prescrizioni anti-Covid.
Si ricorda che nella nostra città, nel quartiere Villa Regina, è possibile visitare il nuovo Museo del Parco Nazionale del Vesuvio e la villa rustica di epoca romana con annesso Antiquarium.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.