Lutto nel giornalismo campano per la prematura scomparsa di Carmine Alboretti.

Giornalista professionista, per anni collaboratore del “Roma”, è stato vicedirettore de “La Discussione”, il giornale fondato da Alcide De Gasperi, e direttore de “La voce sociale”.

Già avvocato e docente a contratto, collaborava con la Cattedra di Diritto pubblico dell’economia del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. 

Carmine era anche vaticanista e studioso della dottrina francescana alla quale ha dedicato diversi saggi.

Collaborava con diverse testate nazionali e locali tra cui #Natura, Rivista di ambiente e territorio dell’Arma dei Carabinieri, Metropolis, Comunicare il sociale e Argomenti di sicurezza e libertà. 

Dal 2014 al 2019 è stato presidente dei probiviri del Sindacato unitario giornalisti della Campania. 

Carmine Alboretti riceve nel 2017 il Premio di giornalismo Francesco Landolfo

Per la sua attività professionale aveva ottenuto numerosi riconoscimenti. Nel 2017, con un servizio pubblicato su Paginevesuviane.it dal titolo “Incendi, i rifugiati sentinelle sul Vesuvio”, aveva vinto il Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”.

Figlio della sana provincia, da sempre vicino alle tematiche dell’Arga Campania, Carmine aveva a cuore il territorio vesuviano e indagava il rapporto tra l’uomo e la natura, a cui si avvicinava con spirito francescano.

La presidente dell’Arga Campania, Geppina Landolfo, il consiglio direttivo e tutti i soci, sono vicini alla famiglia e si stringono con affetto alla moglie e al figlio.

Ciao, Carmine. Vola alto.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *