Agerola, Na, e Cava dei Tirreni, Sa, uniti per la salvaguardia dei bovini agerolesi.
La parola d’ordine è quella di partecipare in massa alla salvaguardia dei bovini agerolesi e infatti piovono nuove adesioni al progetto per salvare gli animali. Anche il Comune di Cava dei Tirreni ha aderito alla iniziativa promossa dal Comune di Agerola. In sostanza, si tratta di sostenere il progetto pilota per l’Europa denominato «Adotta un bovino agerolese» che intende richiamare l’interesse e l’attenzione delle Istituzioni su problematiche esistenti nel campo della zotecnia, le cui attività rappresentano la storia, la tradizione e al cultura non solo del comprensorio campano, ma di tutto il territorio italiano. Il Comune di Cava verserà 200 euro annui in cambio di quantitativi di produzioni tipiche locali e di prodotti ottenuti dall’animale da destinare ad Enti o istituti benefici, mentre si attendono adesioni con fondi anche dalle istituzioni centrali oltre che regionali.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.