La Campania accoglie il progetto didattico Visite in Cantina da poco sottoscritto da Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) e Movimento Turismo del Vino Campania, creando una sinergia tra l’eccellenza del vino campano e la professionalità nella didattica, che da sempre caratterizza Fisar che raccoglie in Italia oltre 11 mila associati.

L’accordo è mirato a creare un filo diretto tra le Delegazioni ed i produttori. Il Movimento del Vino garantirà un trattamento economico di favore e delle attività ad hoc a tutti gli iscritti Fisar (inclusi gli iscritti al primo livello) come visite in cantina per singoli associati, visite didattiche per gruppi e acquisti nel wine shop. Ci sarà l’opportunità, ove possibile e previa prenotazione, di degustazioni di vecchie annate o altre esperienze esclusive. Inoltre, sarà possibile partecipare, su richiesta delle diverse Delegazioni, a un evento di Degustazione per la promozione della propria azienda. Fisar si impegna a sostenere le attività tramite una serie di opportunità come l’inserimento nella nuova piattaforma geolocalizzata sul sito web, promuove l’iniziativa sul sito e tramite newsletter a tutti gli associati e alle Delegazioni. Le cantine aderenti saranno inoltre riconoscibili grazie ad apposita vetrofania fornita da Fisar. L’adesione all’iniziativa sarà possibile tramite un modulo messo a disposizione dalla stessa Federazione.

«Questa nuova sinergia tra Fisar e MTV Campania siglata in questo momento di forzato rallentamento delle attività dimostra la particolare attenzione che la nostra associazione pone nei confronti di chi tutti i giorni dedica sudore ed energie nel comparto vitivinicolo oltre a dare ai nostri soci e corsisti la possibilità di visitare cantine amiche del nostro mondo», sottolinea il Presidente Nazionale di FISAR, Luigi Terzago.

«Il momento di forte crisi che ancora il nostro comparto vive, spinge sempre di più verso l’esigenza di collaborazioni e sinergie fattive; – spiega Maria Paola Sorrentino, presidentessa del Movimento Turismo del Vino Campania – l’attività di ospitalità e di accoglienza messa in campo dalle nostre cantine, che rappresentano un’eccellenza campana, si candida ad essere un punto di ripartenza importante per un turismo di prossimità e soprattutto legato a un target di fruitori locali e/o nazionali. Tale accordo risponde alla chiara esigenza di noi produttori di intercettare tutti coloro i quali abbiamo curiosità e voglia di scoprire il nostro mondo e territorio».

L’Associazione Movimento Turismo del Vino Campania è un ente no profit che seleziona le migliori cantine del territorio sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell’accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione.

Fisar è la Federazione Italia Sommelier Albergatori e Ristoratori e conta oggi oltre 11.000 associati in tutta Italia. FISAR è strutturata in 70 Delegazioni su tutto il territorio Nazionale e nelle attività di formazione e associative svolge frequenti visite in cantina a scopo didattico per la formazione dei Sommelier, gite di più giorni alla scoperta di territori con visite ai produttori, degustazioni nelle varie sedi per scoprire prodotti, aziende e denominazioni e acquista vini per i propri corsi.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *