Chi offrirà servizi turistici dovrà fornire tutte le informazioni particolareggiate per permettere agli ospiti di conoscere in anticipo il territorio che visiterà ma anche il tipo di ospitalità che gli verrà offerto. In difesa dei diritti del turista nasce, così, una carta che sarà pubblicata in 4 lingue con tutte le informazioni che consentiranno una corretta fruizione dei prodotti, strutture e luoghi della Campania. Questa decisione è contenuta, con molte altre, in un disegno di legge regionale presentato dall’assessore regionale al turismo, Teresa Armato, in terza commissione. La lettura della futura legge riserva alcune novità: la trasformazione delle Aziende di soggiorno, Aacst, e degli Enti per il turismo, Ept, in Art, Agenzia regionale per il turismo. Che si occuperà della promozione coordinata, complessiva e unitaria dell’offerta turistica della Campania. Ci sarà un Osservatorio turistico regionale che avrà il compito di elaborare i dati statistici sul settore con studi e ricerche sul sistema turistico regionale. Alle Province toccherà il compito di organizzare Uffici di informazione e accoglienza turistica, Iat. Insomma per il turismo al servizio dei visitatori che vengono in Campania, sta per cominciare un’era nuova, e non è male anche se non è che si stesse messi male, visto l’afflusso positivo di visitatori nelle nostre città che ogni anno contribuisce.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.