Napoli- Turistificazione, si evitino ipocrisie e mere posizioni di facciata e si agisca, con dati alla mano e concrete azioni conseguenziali. Il turismo è ormai un segmento vitale per centinaia di famiglie napoletane – cosi esordisce Agostino Ingenito, presidente dell’Abbac l’Associazione dei B&B, Affittacamere, case vacanze e locazioni turistiche – Il Consiglio Comunale ne discuta con noi operatori del settore, piuttosto che limitarsi a parziali osservazioni di commissione e si proceda poi ad una riunione monotematica dell’assise, ponendo le basi per affrontare la questione in modo organico e costruttivo e attenendosi alle precise competenze comunali. Va verificata la consistenza immobiliare del centro storico che ha tanti vani sfitti inutilizzabili per problemi e difformità urbanistiche non risolte. Inoltre va verificato il reale fabbisogno abitativo e va debellato con azioni energiche l’abusivismo ricettivo svolto da speculatori e soggetti che non intendono regolarsi, utilizzando immobili senza i requisiti igienico sanitari e non adempiendo agli obblighi previsti, determinando spesso una concorrenza sleale e dannosa verso gli operatori regolari, i viaggiatori e lo stesso ente locale che non incassi tributi e imposte. Occorre compiere uno sforzo che tenendo conto dell’importante fenomeno economico che sta garantendo la sussistenza di centinaia di famiglie napoletane, vada oltre il mero chiacchIericcio e attui un piano extralberghiero comunale. E’ tempo di qualificare l’offerta e garantire risposte verso un fenomeno che non va demonizzato ma governato al pari di altre città italiane e internazionali. Sul caso sovraffollamento e turistificazione vi è già un’ampia letteratura a riguardo. Ricordo che le strutture ricettive regolari versano importanti gettiti economici al Comune finanche per presentare una scia, spesso rilasciata a caro prezzo e che con le loro iniziative, garantiscono riqualificazioni di immobili spesso abbandonati o in cattive condizioni, pagando tariffe speciali di tares, svolgendo un ruolo di agenti contabili per l’imposta di soggiorno e responsabilizzandosi anche per decoro urbano e sicurezza dell’ospite. Vanno aggiornati i regolamenti comunali, mi permetto di ricordare che il Consiglio non mette mano ad un regolamento sulle diverse attività ricettive da molti anni e che quando lo fece, avvenne con una mia proposta di regolamentare il settore dei bed and breakfast. Ora il fenomeno extralberghiero si è esteso ed appare incontrollato anche a causa del mancato filtro dei portali internazionali di prenotazione che si dichiarano di non avere stabile organizzazione in Italia e quindi, a loro dire, non soggetti a normative nazionali . Appare strano che proprio Airbnb che si è opposta con un ricorso contro lo Stato che voleva identificarlo come sostituto di imposta per il versamento della cedolare secca al 21% per le locazioni brevi, sia invece un partner ritenuto affidabile dal Comune di Napoli che con una convenzione si è garantito un introito a forfait, e dunque senza alcun reale controllo e verifiche dei requisiti sugli immobili pubblicizzati sul portale, pur di incassare una parte dell’imposta di soggiorno. Appare dunque opportuno affrontare la questione anche nel merito del decoro del centro storico e dei mancati servizi oltre alla necessità di lavorare ad un’azione di co- marketing che punti ad elevare gli standard di una città definita lowcost rispetto ad altre destinazioni. Napoli è una meta scelta da un vario target di viaggiatori individuali, abituati a navigare in internet a caccia di offerte viaggi low cost , scelte che spesso vanno oltre la precisa volontà di raggiungere la città ma nell’ottica di vivere un’esperienza, spesso univoca, e che risponda a criteri economici. Occorre dunque compiere uno sforzo per accompagnare il fenomeno, qualificarlo e puntare ad una cultura di impresa anche favorendo, come ci stiamo sforzando noi dell’Abbac di promuovere reti di imprese e ospitalità diffusa.

***********************
Ufficio Stampa Abbac Associazione dei B&B ed Affittacamere della Campania
Via Toledo 116 – Tel. 0813440891 – email info@abbac.it
www.abbac.it www.bbcampania.net Contatti Presidente Ingenito 3389915138


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *