Salvia, Salvia officinalis
La salvia è certamente una delle piante aromatiche più usate in cucina. Abbinata ad arrosti e alle carni cucinate in tegame ne facilità grandemente la digeribilità esaltandone il sapore. Aiuta le funzioni del cuore e favorisce le mestruazioni.
Riproduzione: per seme.
Clima e terreno: la salvia cresce bene nei climi temperati. Il terreno deve essere bene esposto al sole e asciuttto. Gradisce il calcare.
Semina, raccolta e conservazione: si semina in semenzaio in marzo per trapiantare nell’orto a giugno. Le distanze a dimora sono di 50cm. sulle file e altrettante tra le file. La raccolta può avvenire durante tutto l’arco dell’anno se si intende utilizzare la pianta fresca , o all’inizio della fioritura, in estate, tagliando la pianta 10cm. sopra il colletto. La conservazione della salvia fresca avviene tenendo i rametti immersi in un bicchiere d’acqua, la salvia essiccata, invece, viene posta in contenitori di vetro.
Cure colturali: se la salvia non ha particolari esigenze in fatto di annaffiatura e richiede al contrario accurate scerbature e zappature per eliminare la concorrenza delle erbe infestanti.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.