La Regione Campania ha firmato il protocollo per un polo di ricerca nel settore del trasporto aereo. Si tratta della realizzazione da parte del Cira (Centro italiano di ricerche aerospaziali) di Capua di un mezzo di trasporto per metà aereo e per l’altra metà auto (l’auto-aereo Aircar), che potrebbe essere pronto entro i prossimi otto anni. I soldi sono stanziati. 500 milioni di euro e l’Aircar potrà partire con un carico di passeggeri tra i 2 e 4. Andrà per le vie del cielo ma anche sulle autostrade del mondo. Se la fantascienza ci ha fatto sognare il Cira trasformerà i nostri sogni in realtà L’anfibio volante ne sarà la prova.
Alla 12 giorni di Milano per fare il punto sulla salute della terra da parte di 188 paesi del mondo, risponde l’Agenzia regionale per l’ambiente della Campania che a Napoli, nella città della scienza di Bagnoli, ha organizzato una tre giorni per fare altrettanto sia pure su scala ridotta, parlando solo della regione napoletana. Molto grave la situazione di fiumi mentre sulle coste vi sono segnali incoraggianti. Per il caso di Acerra, diossina e dintorni per intenderci, una strana polemica tra l’assessore regionale all’ambiente ed il sindaco che dice che potrebbe esserci diossina nache nel seno materno, non aiuta a risolvere i tanti problemi della zona dell’agro nolano.

Categorie: Trasporti

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.