Potrebbe anche accadere che questa prossima Pasqua nell’isola di Procida non si svolga la processione della via crucis per l’impossibilità di disporre di spazi dove allestire i vari quadri. Lo ha denunciato il sindaco che ha chiesto alla Regione mezzi economici per allestire una palatenda per ospitare gli artigiani che dovranno allestire le scene per il venerdì santo.Le migliaia di turisti che ogni anno arrivano nell’isola di Arturo per assistere alla cerimonia religiosa ma allo stesso tempo molto spettacolare dovranno attendere qualche giorno prima di sapere se andare o no a Procida. Tutto ciò si è verificato perché i proprietari dei palazzi settecenteschi che ospitavano figuranti e scene nei loro cortili stavolta hanno detto no. Motivo? Troppo chiasso da parte dei giovani che si riunivano prevalentemente di notte, facendo chiasso e disturbando il sonno dei padroncini.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.