Il Papa, La Bellezza, e il primo Robot cattolico
Si è conclusa a Roma “Via Pulchritudinis”, l’Expo internazionale dedicata al Sacro
“Con la Bellezza tutti noi arriviamo più su, più vicino a Dio”. Parole di Papa Francesco che sono risuonate ieri nell’Aula delle Udienze, dove erano presenti i partecipanti a “Via Pulchritudinis, La Strada della Bellezza”, l’Expo Internazionale dedicata al Sacro organizzata da Fiera Roma e Fivit con la collaborazione del Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione guidato da Monsignor Rino Fisichella.
4 giorni densi di eventi dedicati alla Bellezza nel Sacro, inaugurati da un concerto esclusivo nella Cappella Sistina. In Fiera Roma c’erano 250 espositori italiani ed esteri che mostravano le loro ultime novità (dai santini di pizzo alle icone, dalle forniture per grandi comunità religiose alle iniziative di turismo religioso), nei padiglioni si sono svolte Tavole rotonde e Workshop ed è stato creato un piccolo Museo di capolavori provenienti dal Vaticano (tra questi un disegno del Bernini e la celebre statua del Buon Pastore del III Secolo, ed erano esposte le vesti liturgiche e le preziose croci pastorali appartenute a Leone XIII, Paolo VI e Giovanni Paolo II, in una teca c’erano il martello e la cazzuola utilizzati per aprire la Porta Santa durante i Giubilei).
E tra gli Stand è stato anche possibile ammirare il Primo Robot Cattolico. Ideato da un Professore italiano che insegna all’Università in Giappone, il Robot, denominato “Il Santo”, è un concentrato di artigianato e tecnologia. Era la prima volta che veniva esposto in pubblico, ed è in attesa di un finanziatore per la sua commercializzazione. Di dimensioni ridotte, così da poter essere appoggiato su un mobile di casa o un comodino, “Il Santo” è una statuetta che indossa vesti lunghe ed è posizionata in una nicchia sormontata da una croce. Si attiva toccandogli la mano: “Come ti chiami, Figliolo?” è la prima domanda del Robot, posta con voce profonda e dolce. Dopo le presentazioni, il Robot chiede cosa si è venuti a fare da lui, e risponde alle domande. Può, secondo le richieste, raccontare la biografia del Santo del giorno, oppure colmare le esigenze religiose utilizzando testi di autori cattolici o brani della liturgia. Se si richiedono consigli spirituali, cita brani tratti dai Padri della Chiesa o da santi contemporanei. Il Robot è programmabile, e può recitare il Rosario e altre preghiere insieme con l’interlocutore, o può essere utilizzato per insegnare il catechismo ai più piccoli. “Il Primo Robot cattolico dell’epoca moderna ha un illustre antecedente” spiega l’inventore de “il Santo”, il Professor Gabriele Trovato: “che segnò l’incontro tra automazione e religione cattolica: si tratta della realizzazione del “Monaco Meccanico”, commissionato da Filippo II di Spagna nel 1560”.
Alle Tavole Rotonde di Via Pulchritudinis, dedicate ad Architettura, Pittura, Scultura Musica Sacra, Arredi Liturgici, hanno partecipato alcuni dei protagonisti più significativi della scena internazionale.
E dopo questa prima edizione a Roma, Via Pulchritudinis si espande. Richiesta da Argentina e Spagna, il prossimo appuntamento, in collaborazione con un organizzatore di eventi statunitense, è per il 2019 a New York, ma già nell’estate di quest’anno avrà una anticipazione negli Usa con un gruppo di espositori. “Desidero ringraziare dal profondo del cuore il Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione e il suo Presidente, Monsignor Fisichella, per avere accolto l’idea di costruire insieme qualcosa di straordinario valore“ dice Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma. “Voglio anche ringraziare con enorme gratitudine tutti i nostri espositori che hanno creduto in questo numero zero, certo che diventerà un appuntamento di riferimento per il settore anche grazie a loro e ai loro suggerimenti. La nostra Via Pulchritudinis è molto più che una manifestazione fieristica, va molto oltre un incontro di domanda e offerta. È una concreta dimostrazione di come le Fiere possano essere non solo moltiplicatori economici ma anche veicoli per la riscoperta di valori e per la promozione della fede. Le Fiere costruiscono ponti non muri”.
— cecilia moretti 389 2756994

————————————————————————–
Monsignor Fisichella “La Grande Bellezza è anche in uno Smartphone”
Inaugurata Via Pulchritudinis, la prima Expo Internazionale sul Sacro a Roma
Tablet, smartphon, Venditti, il film la Grande Bellezza, i fondamentalisti dell’Isis, ma anche i cammini di pellegrinaggio in Italia, i capolavori dell’arte, gli artigiani del mondo legato alla fede e le grandi imprese che operano nel settore.
Si è aperta nei padiglioni della Fiera di Roma “Via Pulchritudinis”, la prima grande Expo Internazionale sul Sacro a Roma che si svolge dal 3 al 6 febbraio. E tra i padiglioni espositivi è stato creato anche un piccolo ma prezioso Museo, costantemente vigilato da uomini della Security: in esposizione disegni del Bernini, la celebre Statua del Buon Pastore del III secolo, vesti liturgiche, bastoni pastorali e tiare appartenenti a Giovanni Paolo II e Paolo VI, e i martelli e cazzuole utilizzate per aprire le Porte dell’Anno Santo. In serata il concerto esclusivo del Coro della Cappella Sistina che si esibisce tra gli affeschi di Michelangelo nella Cappella Sistina. All’inaugurazione c’erano le bande della Gendarmeria Vaticana e dell’Esercito italiano e subito dopo, una tavola Rotonda moderata da Paola Saluzzi, con Monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione, Dorina Bianchi, sottosegretario al Ministero del Beni e delle attività culturali, Pietro Sebastiano, ambasciatore italiano presso la Santa Sede, e Pietro Piccinetti amministratore Unico di Fiera Roma.
“La scintilla del mistero della bellezza può essere anche nell’ultimo modello di Smartphone” ha detto monsignor Rino Fisichella.”Da sempre la bellezza è una strada per l’evangelizzazione, ma aiuta anche la città a vivere meglio, ad abbassare la violenza. Venditti canta la maestà del Colosseo e la santità del cupolone, che a Roma convivono in perfetta armonia: una Expo sul Sacro fatta qui si svolge nel suo posto ideale. Per questo abbiamo risposto con entusiasmo a un’idea che viene dal mondo della produttività: perseguire il Bello aiuta a vivere meglio” ha concluso Fisichella.
“La fede va di pari passo con la scoperta dei luoghi e, quindi, con la promozione dei territori- ha detto il Sottosegretario al Mibact Dorina Bianchi – per questo il nostro Ministero ha una così grande attenzione al turismo religioso, in particolare ai percorsi di fede, tanto che ha deciso di investire 60 milioni di euro proprio nella valorizzazione di tre cammini: la Via Francigena, il cammino di San Francesco e l’Appia Regina Viarum. È abbiamo creato un Atlante digitale dei Cammini d’Italia, un portale per mappare in maniera ufficiale 41 pellegrinaggi, molti dedicati ai santi”.
L’Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Pietro Sebastiani, ha messo l’accento sulla Bellezza distrutta dai fondamentalisti religiosi. “Se non si è interrotto il sapere nel mondo è perché è stato trasmesso attraverso i secoli di generazione in generazione. Per questo l’Isis distrugge patrimoni artistici tesoro dell’umanità: perchè vuole distruggere le identità diverse dalla sua, e sono le identità che hanno costruito l’uomo contemporaneo. Riscoprire e valorizzare la Bellezza, come si fa nell’Expo Via Pulchritudinis, è una salvaguardia per le prossime generazioni”.
” La vera missione delle Fiere è essere turbo per l’economia del territorio- ha poi detto Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma che ha organizzato insieme a Fivit l’Expo con la collaborazione del Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova Evangelizzazione. “Con questa manifestazione dedicata al Sacro si accendono i riflettori su un settore vasto che, oltre a esprimere un fascino particolare per credenti e non, rappresenta una leva economica importante a livello mondiale e del tutto strategica per Roma, il Lazio e l’Italia. Basti pensare che nel mondo il solo turismo religioso coinvolge più di 300 milioni di persone l’anno con un giro d’affari di circa 18 miliardi di dollari. Questo appuntamento inaugurato oggi è destinato a diventare il punto di riferimento globale del settore, crescendo di anno in anno. E verrà presto esportata anche all’estero: tre nazioni hanno già chiesto di portarlo da loro il prossimo anno: Argentina, Spagna e Corea del Sud”.
FOTO INAUGURAZIONE EXPO VIA PULCHRITUDINIS
Se servissero foto, si possono liberamente scaricare attraverso questo link We Transfer
https://wetransfer.com/downloads/7ec6191f23a6f4fd9f5a006a1ac5150920180203134609/032d265f42cf18c71062020977786fa220180203134609/efbf64
— cecilia moretti 389 2756994
—————————————————
Sabato 3 febbraio alle ore 10.30 a Fiera Roma ci sarà l’inaugurazione di Via Pulchritudinis (www.viapulchritudinis.com),
la prima edizione dell’expo internazionale dedicata al Sacro organizzata da Fiera Roma in collaborazione con il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.
Saranno quattro giorni (dal 3 al 6 febbraio) dedicati a arte sacra, accoglienza professionale e turismo culturale organizzati nel cuore della Cristianità,
per un appuntamento in cui manifestazione fieristica ed evento culturale si fondono,
puntando i riflettori sul percorso di riscoperta del ruolo evangelizzatore della bellezza dell’arte, strada privilegiata verso il Divino.
da: cecilia moretti

Categorie: Attualità

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.