Pesca: Firmato il CCNL cooperativo per 20 mila lavoratori imbarcati

Firmato per la prima volta il contratto della cooperazione per il settore ittico, che tutelerà oltre
20mila lavoratori, imbarcati sul 70% della flotta peschereccia italiana. Ad
annunciarlo sono Agci Agrital, Federcoopesca-Confcooperative, Lega
Pesca e le organizzazioni sindacali Fai (Cisl), Flai (CGIL), Uila Pesca (Uil), che
hanno siglato ieri sera a Roma, presso il Palazzo della Cooperazione, il CCNL
cooperativo, per il personale imbarcato. “Dopo 18 anni di gestazione –
commentano le associazioni e le organizzazioni sindacali- siamo riusciti
finalmente ad ottenere un risultato storico”. Le novità – riporta una nota
congiunta – in materia di tutela contrattuale riguardano principalmente
l’introduzione del minimo monetario garantito anche per i lavoratori della
piccola pesca, che consentirà l’accesso agli ammortizzatori sociali, finora
esclusi a questo segmento di pesca, già dal fermo pesca 2010 e un sistema di
welfare contrattuale, che riconosce interventi economici in caso di malattie e
infortunio dei lavoratori. Potranno accedere ai benefici del contratto tutti i
lavoratori imbarcati da cooperative di pesca, assicurati ai sensi della Legge
250/58 e della Legge 413/84.

da: www.aigc.it – Stefano 29 luglio 2010

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.