Il Wwf lancia le sue regole per parchi. Oasi, riserve e zone verdi: ci si può andare solo a piedi, a cavallo, o in bicicletta. Le macchine restano nei parcheggi. Il piano è conforme allo scopo delle aziende ambientaliste che si rifanno ai comportamenti della gente nel ‘700 e nell’’800, ma che i moderni e civili abitanti della terra poco capirebbero se si trattasse del parco Yellowstone, negli Usa. Ma qui da noi le cose sono piccole, ben concentrate e allora queste regole all’italiana potrebbero andare anche bene, se osservate da tutti. Si parla anche di bus elettrici , metrò del mare, parcheggi, navette e ticket (!) per visitare le zone verdi senza offendere e magari danneggiare irreversibilmente l’ecosistema. Insomma, puntare al trasporto compatibile non è peccato, e si va davvero in paradiso.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.