A New York un giglio di Nola perché possa essere copiato dagli artigiani italoamericani che hanno nostalgia della festa nolana. A Nola si sta preparando una struttura espositiva nell’area dell’ex carcere per la lavorazione dei gigli e degli arredi su una superficie di 12mila mq. con un investimento di 2milioni di euro, da parte della Regione. Ci vuole l’appalto, altrimenti non si possono utilizzare i soldi stanziati che, tra l’paltro, serviranno per liberare la masseria Sarnelli dai rifiuti e l’allargamento della strada. La Regione, quindi, ha dato i soldi, Sindaco, cosa si aspetta?


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.