Nel mondo, dal punto di vista ambientale le cose non vanno bene e c’è il fondato motivo di ritenere che i posteri non avranno la possibilità di esser circondati da tutte le specie arboree che oggi conosciamo. Per evitare questa grave perdita è nata la Banca dei Parchi e delle riserve naturali d’Italia; una vera e propria banca del seme, per salvare le specie vegetali a rischio di estinzione. Un accordo quadro firmato tra la Federazione italiana dei parchi e delle riserve natuarli (Federparch) e il Centro operativo per la difesa e il recupero dell’ambiente (Codra) prevede infatti che, da oggi ogni parco nazionale o riserva naturale, abbia la possibilità di conservare germoplasma vegetale, partendo da quello in via di estinzione, utilizzando le strutture e le tecnologie innovative della banca del seme del Codra.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.