Un maremoto? Un terremoto? Una bomba di terroristi? Un pescatore di frodo? Non si sa. Fatto sta che alle 18.13 di ieri sera gli abitanti di via Posillipo hanno visto le loro case tremare. Subito le famiglie si sono riversate in strada. L’onda d’urto, registrata dai sismografi dell’Oservatorio, fa pensare ad un sisma sottomarino. Ma non vi sono tracce di sconvolgimenti sottomarini se non quello strano, improvviso boato, che faceva pensare al grido di un mostro ferito. Già, e se la montagna avesse cominciato a scaldare i muscoli? Ma no, hanno detto gli esperti. Il Vesuvio dorme beatamente. E i Campi Flegrei? Con tutti quei crateri, col Monte Nuovo che è nato dalla sera alla mattina? Niente paura. Tutto sotto controllo. Fino a che è possibile.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.