Da aprile, tutti potranno tornare a bere l’acqua suffregna che scorgava nelle fontanelle poste nei pressi dei Cavalli di Bronzo, di fronte al mare. L’acqua sgorga dal pozzo borbonico da 450 metri di profondità e ha trovato un intoppo pochi metri prima di giungere in superficie. Per cui le fontane sono state chiuse e blindate dal 2001, un anno dopo la loro riapertura. I tecnici sono al lavoro e assicurano la disponiblità delle fonti a primavera, ma bisognerà bonificare la zona dalla presenza di rifiuti e altre cose, tra cui anche qualche nomade che va a dormire nella spazzatura. Purtroppoo questa è la visione che ha oggi chiunque passi da quella strada e bere l’acqua soffregna sarà veramente un problema, in quelle condizioni.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.