Quello che sta accadendo al nord, ma anche al centro, con le bottiglie d’acqua minerale al sapone e alla varrecchina, non ha lasciato sordi i supermercati del sud che si sono attrezzati per l’emergenza. Vigilantes, prima, durante e dopo la vendita, accanto all’acqua in bottiglia e la prevenzione è assicurata. Anche telecamere a circuito chiuso, naturalmente ma un primo effetto, negativo, naturalmente, c’è già stato: il calo delle vendite del prodotto imbottigliato. L’Asl invia direttive agli ispettori e al Centro antiveleni. La paura fa 90, ma a Napoli fa anche 91, per cui errare sì, ma non troppo. E poi in questi giorni di festa vuoi mettere un’intossicazione da acqua con quella da cibo?Un consiglio da mettere in pratica? Visto che tutto può degenerare in psicosi collettiva, meglio parlarne il meno possibile sugli organi di informazione. Lasciamo fare agli investigatori. Noi? Pensiamo a goderci queste feste.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.