Il Comune di Napoli si ricorda della Galleria Principe di Napoli, di fronte al Museo Nazionale, costruita nel 1883, e decide di ridarle “vita nova”. Con 1,5 milioni di euro sborsati dal Comune, si attiveranno negozi per artigianato e commercio, bar e attività di spettacoli vari, sono al centro del progetto che utilizzerà ben 2800 mq. per far sì che diventi il vero salotto di Napoli, visto che quello di via Roma è spesso più un campo di pallone che uno spazio commerciale. Certo il problema della sorveglianza si pone per entrambe le gallerie, ma non dovrebbe esserlo più, visto che di disoccupati ce n’è a iosa e sarebbe ora che si facessero lavorare in questo campo. Non si capisce perché non si possano prendere queste decisioni. E’ senz’altro una questione di soldi ma in ogni caso si deve fare e allora perché non cogliere l’occasione?


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.