NAPOLI. Si inaugura presso la Sala delle Carceri di Castel del’Ovo, alla presenza dell’assessore alla Cultura Nino Daniele, la Mostra Fotografica “Napoli allo specchio” di Giorgio Di Dato. Organizzata dall’associazione Casa del Popolo di Ponticelli e dall’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, l’esposizione, che sarà visitabile sino al 18 febbraio, affronta un tema aperto alla riflessione in tutte le moderne metropoli: quello del rapporto tra centro urbano e periferie.
“Di Dato è un narratore trascinante- commenta Mauro Giancaspro nella prefazione alla mostra- che racconta la Napoli di oggi individuando un suo aspetto peculiare: è una città che ha attraversato i secoli ed è diventata, di volta in volta, attuale e moderna senza rinunciare, tuttavia, alla eredità di tutte le stagioni di un lunghissimo passato, adeguando, talora faticosamente, le cose di ieri alle necessità di oggi, e lasciando convivere il presente con i segni ancora tangibili, i ricordi e le ferite della sua memoria.”
feriali ore 10-18,30 -festivi ore 10-13
Giorgio Di Dato, fotografo, è nato a Ponticelli, dove tuttora vive, , si è avvicinato alla fotografia da autodidatta, predilige la fotografia in bianco e nero e la “Street photography” Ha collaborato con La Voce della Campania e Calligrafie. Ha collaborato per le arti visive con la Casa del Popolo di Ponticelli, e la Biblioteca Nazionale di Napoli, dove lavora presso il Laboratorio fotografico .

BNNUFFICIOSTAMPA
responsabile giornalistico
Lydia Tarsitano
tel .081 7819381 (ore12-16) bn-na.ufficiostampa@beniculturali.it

Categorie: Mostre

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.