Un piano che eviti ancora morti sulla statale del Vesuvio dopo quelle dei giorni scorsi. Il prefetto di Napoli è determinato a chiedere ai responsabili della strada killer le misure urgenti per dare certezza di sicurezza ai cittadini che percorrono la strada statale 268. La polizia stradale e l’Anas hanno pronto il piano per ridurre i rischi dell’elevata velocità. Si va dalla segnaletica, all’autovelox. Oggi il vertice e domani le conclusione saranno rese note. Intanto il piano si può anche anticipare Occorrono 103, 6 milioni di euro per l’ampliamento della 268; ci vogliono 260 giorni di lavori per i 20 km da aggiustare. Le opere riguardano anche 9 viadotti, 25 ponti e 14 cavalcavia. Ma al termine non si dovrebbe più parlare di pericoli per velocità elevate, di trafico oltre i limiti;di scarsa visibilità; di segnaletica inadeguata e di mancanza di dissuasori antivelocità. Occorre il raddoppio della strada e servono finanziamenti per creare i collegamenti con le autostrade negli ultimi due km., altrimenti dove si va per fuggire? Si aspettano sponsor. Pare che la Regione potrebbe inserire la richiesta nel piano triennale dei trasporti. Pare.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.