E questa novità della scogliera annunciata e poi annullata, nuovamente annunciata e nuovamente annullata a questo punto non deve far ridere ma solo riflettere. Si vuole incrementare il turismo, aumentando la capacità del porticciolo per le barche, e invece il ministero ha bocciato il progetto della scogliera perché vuole un nuovo studio. Gli enti locali sono già in fibrillazione perché dicoo che nessuno li ha invitati alla conferenza dei servizi con un piano da riesaminare per la tutela dei fondali. Un bel ricorso Tar? Sì, ma non è così che si risolvono tempestivamente i problemi annosi.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.