Maggiorana, Origanum majorana
La maggiorana è una pianta aromatica molto apprezzata i cui rametti trovano impiego in luogo dell’origano e del basilico per aromatizzare insalate e arrosti. Per distillazione si ricava un olio che viene usato nell’industria dei liquori.
Riproduzione: si riproduce con facilità per seme, ma può essere propagata anche per suddivisione dei cespi.
Clima e terreno: viene bene nei climi miti e temperati. Il terreno non deve essere sprovvisto di sostanza organica.
Semina raccolta e conservazione: la semina avviene in marzo aprile su file distanti 40cm. Se si utilizza la talea, il trapianto si effettua a maggio. La raccolta si pratica in estate da luglio a settembre tagliando gli steli a fior di terra. Se si utilizza fresca si raccolgono i rametti all’occorrenza. La conservazione avviene per essiccazione in appositi locali arieggiati.
Cure colturali: consistono in annaffiature post-trapianto o semina, zappature per tenere mondo il terreno dalle erbe infestanti e serbare il giusto equilibrio idrico nel terreno.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.