ACCORDO ELETTORALE DS-MARGHERITA: IOSSA, “IL LORO ACCORDO NON E’ IL PROGETTO RIFORMISTA, NON PENSASSERO DI AVERE D’UFFICIO IL CANDIDATO A SINDACO DI NAPOLI”
NAPOLI – L’onorevole Felice Iossa membro dell’esecutivo nazionale Sdi, interviene su un eventuale accordo elettorale tra la Margherita e i Democratici di Sinistra. «Noi dello Sdi – afferma Iossa – abbiamo sostenuto con grande lealtà il progetto riformista, la contaminazione tra il riformismo di sinistra socialista e quello cattolico, popolare e democratico liberale. La Margherita ha detto no a questo disegno politico dopo due consultazioni elettorali. Un no che ha spazzato via un progetto politico di grandissima portata. C’erano peraltro delle difficoltà nell’ambito della collocazione sia nel Parlamento europeo che nella stessa Internazionale socialista. Tutto poteva essere risolto ma c’era bisogno del tempo necessario perché ciò avvenisse». «Bene fa lo Sdi – aggiunge Iossa – a continuare a sostenere il progetto delle libertà, perché quello dell’accordo elettorale tra Ds e Margherita non è il progetto riformista, ma una semplice alleanza elettorale. Prima di tutto l’unità socialista che è il sogno di tutti i militanti e degli elettori socialisti. Oggi ci sono tutte le condizioni affinché venga finalmente superata la diaspora socialista che è durata da troppo tempo. Il congresso del 21, 22 e 23 di ottobre deve dire in maniera chiara di sì all’unità dei socialisti, di sì al progetto con i Radicali, perchè mai come in questo momento c’è bisogno di difendere la laicità dello Stato, la scuola pubblica e un progetto a difesa dei diritti e delle libertà». «Noi socialisti – prosegue Iossa – dobbiamo introdurre nell’ambito del centro sinistra elementi di forte rinnovamento e anche di grande innovazione per far in modo che la Regione Campania diventi sempre più un Ente che programmi e legiferi e che si spogli di tutte le deleghe di gestione. E non vorrei che questo accordo elettorale a due, tra Ds e Margherita assegnasse d’ufficio alla stessa Margherita il candidato sindaco di Napoli». «Per noi restano indispensabili le primarie che diventano un metodo da seguire sempre, soprattutto dopo il grande successo di domenica scorsa. Anche lo Sdi – conclude Iossa – avrà quindi il suo candidato».


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.