3 ottobre 2003 – La pesca.
La pesca è uno sport largamente praticato, anche se non ha i campioni e anche se i giornali non se ne occupano diffusamente come avviene per il calcio o il ciclismo. E’ proprio questa caratteristica a distinguere la pesca dagli sport più popolari. Mentre corridori e calciatori hanno un largo seguito di appassionati che fanno il tifo il pescatore agisce senza alcun pubblico di spettatori. Porta male.
La pesca, dunque, riscuote tanto favore perché si tratta di attività associata alla primissima esperienza dell’uomo e giunta sino all’era moderna lungo una tradizione rimasta sempre affascinante e viva. Poi vi si riflette il piacere dell’aria aperta del contatto con la natura, del movimento e talvolta perfino il gusto di affrontare con animo giovanilmente spavaldo l’inclemenza del tempo. Ma le più intime soddisfazioni che si ritraggono da questo sport stanno altrove: nella gara che pescatori intraprendono con gli abitatori delle acque, opponendo esperienza ad astuzia., riflessione ad istinto, prontezza di riflessi ad agilità e rapidità.
Senza contare infine che la pratica di questo sport è oggi veramente alla portata di tutti. La pesca continua la propria tradizione di essere lo sport popolare per eccellenza anche se le soddisfazioni che procura non sono meno intense e meno raffinate.
Tuttavia impone un indispensabile bagagli tecnico e se ne parla più avanti

Categorie: Mare e Pesca

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.