La legge regionale n.33 del 1 settembre 1993 individuò le zone per definire i parchi e le riserve naturali. Allo stato sono stati definiti due parchi nazionali: quello del Cilento-Vallo di Diano e quello del Vesuvio. I parchi regionali sono: Campi flegrei, Matese, Monti Lattari, Monti Picentini, Partendo, Roccamonfina e Foce del Garigliano, Taburno-Camposauro. Le riserve naturali: Foce Volturno-Costa di Licola, Lago di Falciano, Monti Eremita-Marzano, Foce Sele Tanagro, fiume Sarno. Queste ed altre notizie sono state l’occasione per far nascere una bella pubblicazione dell’assessorato alle politiche territoriali e ambiente della Regione Campania, che contiene, oltre all’elenco dei parchi e delle riserve predetti, un’ampia documentazione fotografica ed un’approfondita descrizione dei caratteri geomorfologici e cenni climatici, con ragguagli su flora, vegetazione e fauna. Inoltre fornisce ragguagli sulla composizioni degli organi di gestione dei parchi e riserve.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.