Issopo, Hissopus offiucinalis
L’issopo si usa per aromatizzare minestre e carni. L’essenza ottenuta per distillazione entra nella composizione di profumi e saponi. La pianta ha pure proprietà medicinali l’infuso di fiori è un ottimo tonico.
Riproduzione: la riproduzione avviene per semi o per suddivisione dei cespi.
Clima e terreno: cresce bene nelle regioni a clima mite, preferendo le posizioni calde e soleggiate. Il terreno non deve avere particolari caratteristiche, in quanto l’issopo si adatta sia ai terreni sciolti che in quelli aridi o sassosi di collina.
Semina, raccolta e conservazione: la semina si effettua in semenzaio in primavera per trapiantare in autunno. La talea avviene per separazione dei cespi eseguendo l’oprazione in primavera o in autunno. La raccolta si fa tagliando la pianta due volte l’anno: uno all’inizio della fioritura in giugno, l’altro a fine estate. Le foglie e le sommità fiorite vengono essiccate in locali areati e conservati in vasetti di vetro.
Cure colturali: le cure colturali si limitano a scerbature e zappature.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.