Il bel tempo invita a fare passeggiate, e così capita di vedere che per due giorni i carabinieri ne approfittano per sequestrare e denunciare ben 40 cantieri fuorilegge. Tutti abusivi e tutti sorti come funghi, anche se non manca qualche presenza datata, ma sempre abusiva. Si sono trovate anche una discarica abusiva e alcune piazzole destinate a discariche improvvisate. Sono tutti in attesa di condono, hanno detto i titolari delle costruzioni: denunciati . Poi sarà il magistrato a districarsi tra le carte. In questa bella isola, la lotta agli abusivisismi non è mai cessata. E i vigili dei sei comuni fanno del loro meglio ma, evidentemente non tutto, perchè c’è sempre qualche furbo di troppo, e allora scoppia la guerra all’abuso. Una buona notizia dalla Corte Costituzionale che non ha accettato il ricorso dei comuni (!) di Ischia e Lacco Ameno, favorevoli all’applicazione del condono edilizio deciso dal governo e contrari al blocco imposto dalla Regione. Questo round l’ha vinto, dunque, la Regione. Ma tutti aspettano il 24 marzo, quando la Corte dovrà pronunciarsi sulla legittimità della decisione di condono del governo, contestata dalla Campania perché in contrasto con le competenze regionali in materia edilizia. Intanto a Casoria sono 26 i cantieri sigillati e 45 i denunciati per abusivismo.Stavolta il lavoro lo hanno fatto i vigili urbani, che stanno procedendo a carro armato, come si conviene in questi casi.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.