I pastori dell’agro acerrano-nolano, messi in ginocchio dai sequestri delle greggi, dopo aver sollecitato l’intervento del Presidente Carlo Azeglio Ciampi, scrivono ora al ministro della Sanità, Girolamo Sirchia, per sollecitare i rimborsi. L’ordinanza con cui più di un anno fa sono stati obbligati a mettere in quarantena più di 2000 capi di bestiame, risultati positivi al test della diossina, ha del resto da tempo paralizzato il settore zootecnico. Una speranza viene dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, avvenuta lunedì scorso. Vuoi vedere che prima delle ferie i contadini cominceranno a contare le prime lire, pardon i primi euro?


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.