Il piano della Regione che prevede un contributo di 30mila euro a chi lascia la zona rossa, quella più a ridosso del Vesuvio, è partito. I 18 comuni interessati al piano, con 600mila residenti e 40mila richieste di condono, sono destinati a cambiare completamente, dal punto di vista urbanistico, nei prossimi 10 anni. L’indagine svolta dalla regione per conoscere che ne pensano i cittadini di Boscoreale, ha dato questi risultati: 259 famiglie su 630 hanno pronte le valigie e accettano il contributo; di queste 217 hanno preferenza per un alloggio a Napoli o sull’asse Melito-Giugliano; 41 hanno optato per il buono casa per l’acquisto ma con cifra maggiorata; una ha detto che vorrebbe il contributo per l’affitto; 30 hanno detto di non voler andare via e 235 non hanno ancora risposto al questionario. Nei prossimi giorni l’indagine si estenderà a tutti i comuni del comprensorio vesuviano e si avrà un quadro chiaro. Per quanto riguarda le 40mila richieste di sanatoria, la Regione ha detto che si adoprerà il pugno duro. Intanto sta dando buoni risultati l’iniziativa di “scoprire il Vesuvio” con un percorso di sette sentieri approntati dall’Ente Parco, che sta proseguendo anche nell’opera di bonifica con l’abbattimento delle costruzioni abusive poste nel parco.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.