Il colore scuro del terreno in superficie è dato dalla presenza di humus, cioè della materia animale e vegetale morta e trasformata dai microrganismi del terreno. Oltre ad essere ricco di azoto, elemento indispensabile alla vita delle piante, , l’humus ha la capacità di trattenere l’acqua e il calore, nonché di creare le condizioni adatte agli utili lombrichi e contrarie alle dannose anguillule. L’humus ancora svolge una complessa funzione regolatrice sulla fertilità del terreno, impossibile senza la sua presenza. Se l’orto fosse carente di questo insostituibile composto, si può rimediare con abbondanti concimazioni letamiche, oppure spargendo escrementi animali di ogni tipo, residui vegetali morti, torba, terricciati o più semplicemente interrando con la vangatura le erbe infestanti che una volta morte si decomporranno liberando sostanza organica che si trasformerà in humus.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.