Napoli: gli Stati Generali dell’Idrogeno, aprono a Palazzo Reale la settima edizione della European Fuel Cell Technology Conference
Università, autorità e aziende (dal 12 al 15) a confronto sulle strategia energetiche ed il futuro della mobilità sostenibile. Italia in forte ritardo sulle direttive Europee
Raffaele del Giudice: “Napoli città esempio per l’intero Mezzogiorno”
Il vicesindaco partenopeo lancia la sfida per l’ecosostenibilità cittadina
A Palazzo Reale si aprono i lavori degli Stati Generali dell’Idrogeno e celle a combustibile in occasione della settima edizione della European Fuel Cell Technology Conference

Napoli, 12 dicembre 2017 – “Abbiamo sempre puntato sulla mobilità sostenibile per la città Napoli, ecco perché grazie al consorzio Atena, composto da realtà culturali universitarie e imprenditoriali di aziende private, abbiamo deciso di utilizzare per primi come amministrazione comunale alcuni mezzi ad idrogeno per lanciare la sfida ecosostenibile del trasporto di merci e poi magari anche di persone”. Questa la dichiarazione del vice sindaco di Napoli, Raffaele del Giudice, a margine della conferenza internazionale sugli Stati Generali dell’Idrogeno e delle celle a combustibile in svolgimento al Teatro di Corte del palazzo Reale di Napoli.
La settima edizione della European Fuel Cell Conference, la quattro giorni dedicata al settore sulla strategia energetica e la mobilità sostenibile, ha così visto subito in campo le istituzioni:
“La biga ad idrogeno ideata dal consorzio Atena – conferma il vicesindaco Del Giudice – sarà utilizzata a breve per la raccolta dei rifiuti urbani all’interno delle aree pedonali del centro storico evitando così, grazie all’emissione zero dei veicoli, inquinamento e disagio per i turisti. Inoltre con l’assessore ai trasporti Calabrese stiamo immaginando la conversione di un vecchio filobus elettrico in veicolo ad idrogeno per poter utilizzare una linea di trasporto pubblico nella parte bassa della città”.
Alla conferenza sugli Stati Generali dell’Idrogeno e delle celle a combustibile è stata analizzata la posizione dell’Italia sulla direttiva europea relativa alle decarbonizzazione totale e soprattutto dei sistemi di trasporto alternativi per merci e passeggeri. La crisi delle realtà operative e quindi delle stazioni di riferimento – unica presente in Italia, si trova a Bolzano – ha posto l’accento sulle necessità operative e strutturali da realizzare al più presto, lì dove Francia, Inghilterra e Germania sono nettamente in vantaggio e quindi pronte a utilizzare i 175 miliardi di fondi europei a disposizione per la crescita sostenibile.
“A Napoli possiamo creare la prima stazione di rifornimento ad idrogeno del Mezzogiorno – afferma Elio Jannelli, professore dell’Università Parthenope di Napoli e amministratore delegato di Atena -. Grazie al lavoro messo in campo dalle università e sostenuto dalle aziende di prestigio presenti all’interno del consorzio, abbiamo creato anche prototipi di biciclette, scooter e bighe ad idrogeno. Veicoli pronti per la produzione industriale che potrebbero cambiare radicalmente il mercato del settore grazie alle emissioni zero di Co2 con i seguenti risultati di diminuzione delle emissioni del 39% al 2030 e del 63% al 2050, rispetto al livello del 1990”.
Durante le quattro giornate di lavori in esposizione ed in prova sarà possibile vedere e testare alcuni veicoli a idrogeno, tra cui le due auto del tour europeo, uno scooter e una bici a pedalata assistita. I test drive proseguiranno anche nei giorni successivi sul lungomare partenopeo all’altezza dell’Hotel Continental.
Il confronto sulla rivoluzione green proseguirà il 13 dicembre con cerimonia inaugurale dell’European Fuel Cell Technology & Applications Piero Lunghi Conference, che nella sua prima giornata a Palazzo Reale avrà come filo conduttore “Strategie e piani a lungo termine per la distribuzione di tecnologie idrogeno e celle combustibili”. Al dibattito parteciperanno relatori provenienti da Corea, Giappone, Stati Uniti, Germania e Cina. Gli incontri della European Fuel Cell Conference continueranno il 14 e il 15 dicembre presso l’Hotel Royal Continental di Napoli tra sessioni scientifiche e conferenze, dalle 9 alle 13.30.
Per maggiori informazioni sul sito: www.europeanfuelcell.it

——————————-
Napoli, 11 dicembre 2017 – Si svolgerà a Napoli, al Teatro di Corte di Palazzo Reale dal 12 al 15 dicembre, la settima edizione della “European Fuel Cell Conference”. La quattro giorni dedicata al settore sulla strategia energetica e la mobilità sostenibile sarà inaugurata, nella prima giornata, dagli Stati Generali dell’Idrogeno e delle celle a combustibile ed, in particolare, analizzerà la posizione dell’Italia in netto ritardo sulla direttiva europea relativa alle decarbonizzazione totale e soprattutto dei sistemi di trasporto alternativi per merci e passeggeri. Nei tre giorni succesivi il confronto internazionale di Napoli affronterà le linee guida Europee da qui al 2030.
La Strategia Energetica Nazionale – spiega Adele Pianese, Responsabile Comunicazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale Fuel cell labdell’Università di Napoli Parthenope – prevede 175 miliardi per la crescita sostenibile e traccia la strada verso la decarbonizzazione totale per raggiungere una diminuzione delle emissioni del 39% al 2030 e del 63% al 2050, rispetto al livello del 1990 Progresso tecnologico e qualità della vita chiedono al nostro pianeta sempre maggiori disponibilità di energia. E’ necessario anticipare e gestire il cambiamento del sistema energetico”.
Ad aprire i lavori degli Stati Generali dell’idrogeno e delle celle a combustibile – organizzati da Atena Distretto Alta Tecnologia, Energia, Ambiente, Enea, Università di Napoli Parthenope e Università di Perugia – saranno Alberto Carotenuto, Rettore Università degli Studi di Napoli Parthenope e Raffaele Del Giudice vice sindaco di Napoli. Seguiranno gli interventi internazionali di: Alicia Mignone della International Energy Agency, Jose Fernandez Garcia, Direzione Generali Trasporti Commissione Europea, Carlos Navas, Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking.
Toccherà poi ai delegati del Ministero del Ministero Ambiente, Carlo Maria Medaglia, ad Ennio Cascetta per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti edAntonio Oddati, per la Regione Campania, fare il punto sullo stato dell’arte ed indicare le strade da intraprendere.
Gli interventi Antonella Galdi (ANCI), Mario Calabrese, Assessorato alla Mobilità Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune di Napoli; Fabrizio Cicala, Azienda Napoletana Mobilità (ANM); Stefano Rampini, Industria Italiana Autobus; Paolo Scudieri, Adler Plastic Group, che entrerà nel merito di materiali e tecnologie innovative per la costruzione di veicoli sostenibili; Alberto Dossi, Gruppo Sapio – Mobilità Idrogeno Italia (MH2IT), per un focus sulle tecnologie a idrogeno e la questione stazioni di rifornimento; mentre Alberto Ravagni, Solid Power, illustrerà i sistemi innovativi con Fuel Cell ad alto rendimento per la ricarica di veicoli elettrici. Approfondimento anche sui veicoli leggeri per la mobilità sostenibile con Elio Jannelli, Atena scarl-Distretto Alta Tecnologia Energia Ambiente. A chiudere i lavori alle ore 13.15 sarà Angelo Moreno, Associazione italiana idrogeno e celle a combustibile (H2IT).
Dalle 15 saranno sarà possibile vedere e testare alcuni veicoli a idrogeno, tra cui le due auto del tour europeo, uno scooter e una bici a pedalata assistita. I test drive proseguiranno anche nei giorni successivi sul lungomare partenopeo all’altezza dell’Hotel Continental.
Il confronto sulla rivoluzione green proseguirà il 13 dicembre con cerimonia inaugurale dell’European Fuel Cell Technology & Applications Piero Lunghi Conference, che nella sua prima giornata a Palazzo Reale avrà come filo conduttore “Strategie e piani a lungo termine per la distribuzione di tecnologie idrogeno e celle combustibili”. Al dibattito parteciperanno relatori provenienti da Corea, Giappone, Stati Uniti, Germania e Cina. Gli incontri della European Fuel Cell Conference continueranno il 14 e il 15 dicembre presso l’Hotel Royal Continental di Napoli tra sessioni scientifiche e conferenze, dalle 9 alle 13.30.
Per maggiori informazioni sul sito: www.europeanfuelcell.it
u f f i c i o s t a m p a KÜHNE & KÜHNE
Diana K +39 337929093 – Fabrizio K +39 3398383413
e-mail: kuhnepress@gmail.com – kuhnepress@tin.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.