Da Filippo Bamberghi coordinatore Vigilanza WWF Milano, abbiamo ricevuto la notizia che riportiamo: “Milano, 25 giugno. Questa mattina presso il tribunale di Milano si è svolto il processo a carico di un commerciante a cui la Polizia Provinciale aveva sequestrato dieci cardellini balcanici inanellati con anello di dimensioni “maggiorate”. Analogo procedimento a carico di commerciante denunciato dalla Vigilanza WWF , in un primo tempo accorpato, è stato oggi stralciato per competenza attribuita alla Procura di Busto Arsizio. Comunque sentiti i testi Dottor Cassinis,(Polizia provinciale) e Antonio Delle Monache (WWf Italia) e dopo una requisitoria appassionatissima della pubblica accusa il commerciante è stato condannato, per il reato di commercio di fauna protetta, all’ammenda di 400 euro. Si tratta di una sentenza importantissima e grazie alla preparazione del Pm il dibattimento ha affrontato il tema delle Sentenze della Corte di Giustizia Europea da sempre disattese. Aspettiamo con ansia le motivazioni del Giudice che potrebbero dotarci di uno strumento formidabile per porre un freno al commercio di centinaia di migliaia di uccelli catturati. E’ stata una grande soddisfazione dopo tre anni di attività d’indagine e sequestri effettuati dalla Vigilanza WWF spesso nel disinteresse degli organi di controllo preposti. Stiamo preparando un comunicato stampa per dare il massimo rilievo alla notizia. Filippo Bamberghi coordinatore Vigilanza WWF Milano”.

Categorie: Ornitologia

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.