PIANO ANTINCENDI IN CAMPANIA

Il presidente della Regione Bassolino emana decreto per gli incendi boschivi.
Con il Decreto n.124 del 20 giugno scorso, il Presidente della Giunta Regionale della Campania on. Antonio Bassolino ha dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli Incendi Boschivi.
Visto lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi sul territorio della Regione Campania dal 25 giugno al 30 settembre 2008 è stata disposta, in ragione delle Ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri, l’applicazione del divieto, di cui alla DGR n° 1508 del 31/08/2007, di bruciatura di vegetali loro residui o altri materiali connessi all’esercizio delle attività agricole nei terreni agricoli, anche se incolti, e agli orti, giardini parchi pubblici e privati.
Per la salvaguardia delle zone a rischio di incendio nel periodo dal 15 giugno al 30 settembre è vietato a chiunque accendere fuochi all’aperto nei boschi.
É vietato a chiunque accendere fuochi nei pascoli, cioè nelle aree i cui soprassuoli sono rivestiti da cotico erboso permanente anche se sottoposto a rottura ad intervalli superiori ai 10 anni e anche se interessati dalla presenza di piante arboree od arbustive radicate mediamente a distanza non inferiore ai 20 metri.
Nel periodo sopra citato, nei boschi e nei pascoli sono vietate, le seguenti attività:
a) far brillare mine;
b) usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli;
c) usare motori, fornelli o inceneritori che producano faville e brace, fumare o compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato d’incendio.
Nel restante periodo dell’anno è vietato accendere fuochi nei boschi di cui in precedenza e per una distanza da essi inferiore a 50 metri e nei pascoli.
Fermo restando quanto previsto dal Codice Penale, è stato ricordato che: le violazioni saranno punite con le sanzioni amministrative previste dalla legge, vale a dire il pagamento di una somma non inferiore ad Euro 1032,91 e non superiore ad Euro 10329,14;
mentre le violazioni all’art. 6 commi 4, 5, 6, 7 e 8 saranno punite con le sanzioni amministrative previste dall’art. 47, comma 1, lett. b) dell’allegato C alla L.R. 11/96 vale a dire il pagamento di una somma da un minimo di Euro 51,65 ad un massimo di Euro 516,46.
Le violazioni del divieto di bruciatura di vegetali, loro residui o altri materiali connessi all’esercizio delle attività agricole nei terreni agricoli, anche se incolti, e agli orti, giardini parchi pubblici e privati, di cui alla DGR n° 1508 del 31/08/2007, saranno punite con le sanzioni amministrative previste dall’art. 47, comma 1, lett. b) dell’allegato C alla L.R. 11/96 vale a dire il pagamento di una somma da un minimo di Euro 51,65 ad un massimo di Euro 516,46.
Le Prefetture della Regione Campania, per quanto di competenza, faranno obbligo ai Sindaci dei Comuni interessati dagli incendi boschivi o di quelli ove esistono patrimoni forestali di particolare pregio di dare la massima pubblicità al decreto e comunicare l’elenco e l’ubicazione delle prese idriche esistenti sul territorio comunale ai competenti Settori Tecnici Amministrativi Provinciali delle Foreste (S.T.A.P.F.) della Regione; le Comunità Montane, le Amministrazioni Provinciali, il Corpo Forestale Dello Stato, le Associazioni per a Protezione della natura, a voler consentire la massima divulgazione sul territorio della Regione Campania del Decreto in oggetto.
(Pietro Rossi)

************

Piedimonte Matese. Boschi, piano antincendi.
La Comunita Montana del Matese presenta il piano antincendio boschivo 2008.
La campagna antincendio è già iniziata e la Comunità Montana del Matese presenta la sua struttura, fatta di mezzi all’avanguardia e di personale opportunamente formato per il servizio antincendio boschivo 2008.
“Si rende noto, scrive l’Assessore alla Forestazione Giuseppe Falco, che la Regione Campania con decreto del Presidente della giunta regionale ha dichiarato lo stato di massima pericolosità incendi boschivi per il periodo dal 25 giugno al 3 settembre.
Con l’occasione dell’inizio della campagna A.I.B. 2008 porto a conoscenza che questa mattina alle ore 10,30 ,presso la sede del centro AIB sita in Piedimonte Matese alla via ex SS. 158, località Campanelle, unitamente al responsabile ed agli operatori addetti al servizio, presenteremo il piano operativo”.
All’incontro sono stati invitati tutti i sindaci dei comuni matesini, il Presidente del Parco del Matese, le forze dell’Ordine, i dirigenti dello Staff di Caserta.
All’incontro prenderà parte anche il Presidente della SMA Campania, Achille Natalizio.
E’ bene ricordare che per la salvaguardia delle zone a rischio di incendio, la Regione Campania ha emanato un Decreto che stabilisce:
– nel periodo dal 15 giugno al 30 settembre è vietato a chiunque accendere fuochi all’aperto nei boschi;
– nel periodo dal 15 giugno al 30 settembre è vietato a chiunque accendere fuochi nei pascoli, cioè nelle aree i cui soprassuoli sono rivestiti da cotico erboso permanente anche se sottoposto a rottura ad intervalli superiori ai 10 anni e anche se interessati dalla presenza di piante arboree od arbustive radicate. (Pietro Rossi)

INFO
TELERADIO NEWS
Agenzia di Stampa giornalistica, radiofonica, televisiva e telematica (Internet).
Via Raffaele Mirto 2/6 – 81013 Caiazzo (Caserta) Tel/fax: 0823862832; cell.3345392935 info@teleradionews.info * giannigosta@nafura.it *
gi-go@libero.it *
da: giannigosta@inwind.it


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.