Un itinerario tra cibo e cultura dei popoli vulcanici, vini pregiati delle Regioni italiane e l’unicità dei prodotti del territorio. Dal 7 al 10 ottobre si svolgerà al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, al confine tra Portici e Napoli, la IV edizione di Eruzioni del Gusto evento culturale ed espositivo sull’enogastronomia e le eccellenze delle terre vulcaniche d’Italia, promosso dall’associazione culturale Oronero – Dalle scritture del fuoco.
Il claim scelto è Viaggiare per Gustare! Tra innovazione & sostenibilità. L’obiettivo è cercare modi sempre più originali per attrarre il turismo nei luoghi dell’enogastronomia, con un occhio attento alle biodiversità e all’ecosistema.
L’evento, Borsa Internazionale dell’Enoturismo, si arricchirà di degustazioni ma anche di workshop, B2B, chef, show cooking, incontri dal contenuto scientifico e laboratori culinari, masterclass organizzate dai Consorzi di Tutela dei vini delle 5 province della Campania in collaborazione con i sommelier dell’AIS.
Novità di questa edizione saranno i percorsi turistici enogastronomici e nuove esperienze di viaggio promossi dall’assessorato al Turismo (Felice Casucci) che con l’assessorato all’Agricoltura (Nicola Caputo) ha dato vita alla cabina di regia per l’enoturismo. Itinerari nelle cinque province della Campania dove il turista avrà la possibilità di vivere esperienze uniche tra vigneti e cantine. Il 10 ottobre alle 14.00 gli assessori al Turismo Felice Casucci e all’Agricoltura Nicola Caputo presenteranno il convegno Imprenditorialità e professionalità nel settore agroalimentare al centro di un progetto di sviluppo economico integrato.
‘’La Campania diventa sempre più una vetrina nazionale e internazionale dell’enoturismo e da Pietrarsa vogliamo rilanciare un settore che, lasciatosi alle spalle gli effetti della pandemia, punta a promuovere i territori e dare la possibilità ai produttori di conquistare nuovi mercati’’ dice il presidente di Oronero Carmine Maione ‘’I vini delle terre vulcaniche, protagonisti assoluti di Eruzioni del Gusto,  raccontano il territorio e la nostra  cultura e con essi vogliamo attrarre un pubblico di appassionati in continua crescita’’.
Eruzioni del Gusto quest’anno si svolge con la collaborazione di Gesac la società che gestisce l’aeroporto internazionale di Napoli Capodichino e Salerno, per fare della Campania un grande hub del turismo enogastronomico mondiale.  L’evento ospiterà rappresentanti di altre regioni italiane tra cui la Toscana, e presenze internazionali come una delegazione del Québec con la Camera di Commercio Italiana in Canada, per promuovere, tra altri temi, le sfide e i vantaggi del mercato del Nord America per le imprese italiane. E, sempre in tema di internazionalizzazione, il programma prevede incontri con importanti buyers provenienti anche dagli Usa. Un focus verrà dedicato a ‘l’Italia all’estero, prodotti e proposte che vincono le scelte’ organizzato in collaborazione con l’Ordine dei tecnologi alimentari di Campania e Lazio.
L’evento è un viaggio attraverso il cibo e il vino che inizia dalla Campania con lo sguardo rivolto verso il mondo. Altro grande protagonista sarà il mare con la pesca costiera e l’acquacoltura. L’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania con il Feamp (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) ha allestito uno spazio coinvolgendo le principali realtà produttive del settore, le associazioni di categoria, esperti e ricercatori per dar vita a panel test, convegni scientifici e degustazioni.
A connotare l’evento sono tre ‘V’: il viaggio, il vino, la vite che trovano la naturale sede a Pietrarsa, lungo il tratto ferroviario dove il 3 ottobre del 1839 con la linea Napoli- Portici ha inizio la storia delle ferrovie del nostro Paese. Il treno collega e raggiunge ogni angolo dell’Italia ed è il mezzo sostenibile per le nuove forme di turismo diffuso.
Il programma della IV edizione 2022 è consultabile sul sito www.eruzionidelgusto.it
 
­

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.