Il Presidente della Repubblica ha restituito ai sindaci dei Comuni di Montecorvino Pugliano, Montecorvino Rovella,e Bellizzi i cetificati elettorali che i cittadini di quei tre comuni salernitani gli avevano inviato, in segno di protesta per la paventata riapertura della discarica di rifiuti di Parapoti, Salerno. Il presidente Carlo Azeglio Ciampi, li ha rassicurati con una lettera che segue costantemente l’evolvere della situazione rifiuti che ormai riguarda tutta la Campania. Da parte sua la Regione stanzia ben 13 milioni di euro per fronteggiare i costi del trasporto dei rifiuti, parte dei quali, quelli già trattati, verranno spostati in altre regioni. Sul fatto di evitare sprechi ne ha dato conferma il commissario che per andare all’incontro col ministro, vi si è recato con la sua auto ed ha lanciato un messaggio a tutti coloro che sono impegnati nella vicenda rifiuti: le spese non potranno sostenerle le altre regioni, perché è la Campania che è carente, pertanto una tirata alla cinghia e tutti a lavorare. Non ce n’è più per nessuno, insomma, in quanto a euro e prebende varie. Mentre continua ad aumentare il numero dei comuni in difficoltà, tra cui le tre isole del golfo, il commissario Corrado Catenacci si incontra col ministro all’ambiente, Altero Matteoli, per concordare un piano di trasporti dei rifiuti fuori regione. Ad Aversa sono state chiuse le scuole, l’università e i mercati rionali, ma il sindaco è deciso a chiudere l’intera città, se continua l’emergenza. Intanto, la situazione a rischio ambientale mette in dubbio l’arrivo dei turisti e ad Ischia hanno già avuto disdette pre-pasquali, infatti, sono stati trovati sacchetti davanti agli scavi di Pompei e Ercolano, mentre a Salerno le cose diventano sempre più complicate per la mancanza di luoghi disponibili per i rifiuti. E si parla ancora di far intervenire l’esercito per calmare le proteste di coloro che non vogliono le discariche o non vogliono farle riaprire.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.