Non è valso il silenzio da parte dei giornalisti sulla questione rifiuti, l’emergenza continua, anzi peggiora. Pare che a Giugliano il Commissario Giuseppe Catenacci abbia trovato irregolarità sulla vendita della maxicava di Settecainate, dve i prezzi per custodire le eco balle saliva giorno dopo giorno.C’è un appello al prefetto di Napoli, Renato Profili, per capire con altri organi preposti se c’è la mano del racket. C’è un contenzioso con la Fibe che è incaricata del prelevamento dei rifiuti in tutta la Campania: per la magistratura si profila un a richiesta di indennizzo per le operazioni di smaltimento non effettuate. E a Pozzuoli il sindaco ha proibito i mercatini infrasettimanali perché non c’è chi prelevi i rifiuti lasciati dai venditori. A Difesa Grande, in Irpinia, riprendono i blocchi stradali con scontri con la polizia e 10 feriti. In Lombardia blocchi contro i rifiuti campani e in Basilicata si sta mediando per un accordo di sversamento provvisorio dei rifiuti campani. Da parte del Ministro all’ambiente, Altero Matteoli non si può più perdere tempo: bisogna avviare la costruzione dei termovalorizzatori per uscire ad questo caos, dall’emergenza. I termovalorizzatori di ultima generazione non sono assolutamente inquinanti, assicura il Ministro. Ma gli amministratori non riescono a comunicarlo ai cittadini


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.