Fra Napoli e Caserta, dunque, le campagne avvelenate dagli incendi dei rifiuti scaricati illegalmente. Vengono dal nord, soprattutto, e al nord vengono inviate le bestie infette dove finiscono in un termodistruttore. Ma quanto costa questo via vai di rifiuti tossici, di bestie da bruciare, di danni da pagare, di terre da bonificare? Ce lo dirà qualcuno che verrà ad incassare, prima o poi. Intanto tra ovini e bovini sono settemila i capi da abbattere entro l’anno. E gli agicoltori e contadini protestano perché a fronte di questi danni non solo non sono ancora arrivati gli indennizzi ma non è mai partita la bonifica dei pascoli. Una catastrofe che a detta degli esperti è peggio di quella di Seveso. E c’era bisogno di arrivare a tanto per dimostrare di essere peggio degli altri?


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.