DIGITAL INNOVATION HUB BASILICATA: COSÌ CONFINDUSTRIA ACCOMPAGNA LE IMPRESE AL FUTURO
Il 19 febbraio fa tappa a Matera il roadshow sulle opportunità di Industria 4.0 per le aziende
POTENZA, 17 febbraio 2018 – Quali sono gli strumenti e i servizi con cui Confindustria Basilicata, attraverso il Digital Innovation Hub Basilicata, sostiene le imprese nella formazione di competenze 4.0 e nell’accesso alle opportunità del Piano nazionale? Quali sono le misure messe in campo della Regione Basilicata e come usufruirne?
Di questo e di molto altro si parlerà nella tappa lucana del roadshow che Confindustria sta promuovendo su tutto il territorio nazionale “Industry 4.0 – Preparati al futuro”, che si terrà a Matera, lunedì 19 febbraio, presso il Centro Congressi Matera Hotel (Via Germania, Borgo Venusio), a partire dalle 9.30.
Un evento di grande rilievo, con autorevoli relatori del settore e gli esempi concreti di case study, con cui Confindustria Basilicata prosegue il proprio impegno nel sensibilizzare le imprese alle opportunità della quarta rivoluzione industriale, per rilanciare la competitività del manifatturiero. In particolare, verranno illustrati i servizi del Digital Innovation Hub Basilicata, l’Associazione senza scopo di lucro di Confindustria Basilicata e della sua società di servizi Conforma, che fa parte della rete nazionale dei 21 DIH coordinati da Confindustria e che può essere considerata una vera e propria porta di accesso delle imprese all’Industria 4.0.
Attivo già da qualche mese, eroga una serie di servizi specifici alle imprese per favorirne la digital transformation, avvalendosi del team di professionisti della società Conforma e di prestigiose partnership professionali, supporta le imprese nella fase di diagnosi, progettazione, realizzazione degli interventi programmati e formazione di competenze 4.0
Industria 4.0 è infatti una sfida che potrà rilanciare il sistema produttivo italiano, valorizzandone le caratteristiche della creatività e della qualità delle produzioni, a beneficio della crescita e del benessere del Paese.
Un ricco programma che si articolerà per tutta la giornata. Nella mattinata è previsto il seminario “Strumenti operativi, tecnologie e servizi di supporto per le imprese”, in cui interverranno: il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso; il direttore dell’area Politiche industriali di Confindustria, Andrea Bianchi; il responsabile del progetto Industria 4.0 di Confindustria Basilicata, Gabriella Megale; il direttore generale del dipartimento Attività produttive della Regione Basilicata, Giandomenico Marchese; il docente di business development dell’Università LUISS Guido Carli, Leonardo Quattrocchi; il referente Cluster tecnologico “Fabbrica Intelligente” del Politecnico di Milano, Marcello Urgo, il vicepresidente di Confindustria Basilicata e referente Cluster tecnologico aerospazio “CTNA”, Salvatore De Biasio; il direttore generale Adige Spa – BLM Group, Luca Arighi.
Nel pomeriggio, seguiranno due laboratori tematici: “IOT e sensoristica” e “Big data e Cloud computing”.
Ufficio stampa Mariateresa Labanca – m.labanca@confindustria.basilicata.it 366.8218024

—————————————————————
24 gennaio 2018 – Le opportunità di Industria 4.0, workshop a Potenza e Matera Il 19 febbraio il programma di Confindustria “Preparati al futuro” farà tappa nella Città dei Sassi.
“Cogliere le opportunità di Industria 4.0 non significa pensare a quale macchinario acquistare per accedere al bonus, ma pensare a quale prodotto realizzare per soddisfare la più evoluta domanda di mercato, superando la dannosa resistenza all’innovazione”. Il business manager Industria 4.0 di Rina, Andrea Mazzarano ha illustrato agli imprenditori lucani cosa significa concretamente fare Industria 4.0 e soprattutto come accedere alle opportunità del Piano nazionale, nei due workshop organizzati, ieri e oggi, da Confindustria Basilicata a Potenza e Matera.
Due appuntamenti che hanno fato registrare un ottimo successo di presenze. Segno evidente – ha spiegato il presidente degli industriali lucani, Pasquale Lorusso, nella sua introduzione – della sempre maggiore consapevolezza di quanto competitività ed efficienza siano basate sulla capacità di innovarsi e di stare al passo con le nuove sfide globali.
Una trasformazione complessa, che richiede il contemporaneo intervento su tre livelli – modello di business, modello organizzativo e modello tecnologico – e che, come spiegato in premessa dalla responsabile del progetto Industria 4.0 di Confindustria Basilicata, Gabriella Megale, comporta innanzitutto un nuovo approccio culturale al processo produttivo e industriale.
Una metamorfosi necessaria – ha rimarcato ancora Megale – che incide complessivamente su tutta la struttura aziendale e non solo su quella tecnica. “Il nostro ruolo – ha aggiunto – sarà quello di supportare le aziende nella fase di diagnosi, progettazione, realizzazione degli interventi programmati e formazione, mettendo a valore le competenze della propria società di servizi Conforma e attraverso preziose partnership professionali come quella con RINA”.
L’intervento di Mazzarano è stato orientato soprattutto a trasferire, anche attraverso casi concreti, le conoscenze rispetto a come cambia il modello organizzativo e produttivo, per effetto della trasformazione digitale, che mette al centro lo scambio di informazioni tra macchina e macchina e tra uomo e macchina.
Confindustria Basilicata – dopo aver avviato le attività del proprio Digital Innovation Hub, il soggetto specializzato nel trasferimento di innovazione tecnologica e trasformazione digitale, con servizi specifici e qualificati rivolti alle imprese – ha avviato così una serie di workshop tecnici, come momenti di confronto diretto sulle opportunità di Industria 4.0.
Proprio nell’ambito delle iniziative che l’associazione degli industriali lucani sta portando avanti per far conoscere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale, il 19 febbraio prossimo farà tappa a Matera il programma di incontri “Industry 4.0 – Preparati al futuro”, in cui verranno affrontate – attraverso l’intervento di autorevoli relatori e rappresentanti dei cluster tecnologici nazionali – le tematiche chiave della digital transformation, tra cui la rete dei DIH (Digital Innovation Hub) sul territorio, la digitalizzazione dei processi produttivi, l’IoT (Internet of Things – Internet delle Cose), i Big Data, il Cloud e le agevolazioni previste dal Piano nazionale.
Ufficio stampa
Mariateresa Labanca – m.labanca@confindustria.basilicata.it 366.8218024


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.