Concimazione e sovescio.
Il sovescio è una tecnica di concimazione vegetale antichissima e tuttora assai diffusa che consiste nell’interrare una coltura erbacea, affinché la sua decomposizione nel terreno lo arricchisca di sostanza organica ed elementi fertilizzanti. Tra le piante da sovescio le più importanti sono le leguminose che possiedono la virtù di fissare nelle radici l’azoto atmosferico dell’aria, elemento fondamentale per la crescita. Quindi se per effettuare un sovescio si sceglie una leguminose, si seminerà con la luna nel erigono della radice, del quale si rammenta la composizione delle costellazioni: Toro, Vergine, Capricorno. Se invece di una leguminose si punta su una coltura capace di produrre molto verde, ossia molta foglia, si seminerà nel erigono della foglia, che comprende i segni zodiacali di pesci, Cancro e Scorpione. La semina verrà effettuata comunque con la luna calante, facilita i processi di decomposizione. Lo stesso colaticcio verrà distribuito nel terreno con la luna calante, onde impedire alle piante di portarlo verso gli apici, invece di lasciarlo nel terreno a contatto con le forze discendenti ed i lombrichi.

Categorie: Il Contadino

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.