Virtuale, parola vecchia e nuova, che sta a significare immaginario del reale. Un termine che spesso viene usato parlando anche del capufficio assente, del capofamiglia distratto, del dipendente pubblico lavativo. Quindi un modo per esprimere negatività. Invece a Città della Scienza, a Bagnoli, il terminasi rivaluta e propone a 70 persone per volta la ricostruzione filmata, virtuale, di Pompei antica quando qualche giorno prima di quel 24 agosto del 79 dC. la vita scorreva semplice e lineare, come tutti i giorni. Dopo il successo che ha ottenuto la ricostruzione della “Casa del Poeta tragico di Pompei” che ha permesso a migliaia di visitatori di entrare virtualmente nella casa allestita al Museo nazionale Archeologico di Napoli, la cosa si ripropone nuovamente sabato e domenica a Città della Scienza, nelle ore 10,12,15 e domenica alle ore 10,12,15 e 17. Il tutto gratuitamente grazie alle “Giornate europee del patrimonio, anno 2004”. Da non perdere.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.