La presidente del CdA delle Terme di Stabia sul mancato svolgimento del consiglio comunale di questa mattina: mi appello al senso di responsabilità dei consiglieri comunali La sospensione del consiglio comunale di questa mattina ha impedito, tra l’altro, che si svolgesse la votazione per risanare il bilancio delle Terme di Stabia S.p.A.; l’episodio, al momento, rischia di compromettere il piano di riassetto deciso dal Consiglio di Amministrazione della struttura termale stabiese, presieduto dall’on. Argia Albanese, che ha così commentato: “Questo Consiglio di Amministrazione guarda con preoccupazione alle vicende che hanno impedito lo svolgimento del consiglio comunale di oggi; il mancato proseguimento della seduta per sopravvenuta mancanza di numero legale ha impedito l’importante votazione sui debiti fuori bilancio, alla cui approvazione sono legati i destini non solo della società di cui presiedo il CdA , ma di tutte le aziende municipalizzate. Mi appello – continua la Albanese – al senso di responsabilità dei consiglieri comunali della maggioranza perché nel prossimo consiglio, fissato per il 27, siano garantite le presenze e le condizioni necessarie perché questo importante obiettivo possa essere centrato”.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.