L’Esule di Capri
Da Roger Peyrefitte ad Ada Negri

Capri, 5 Agosto 2010

Grand Tour, cala il sipario su Villa Fersen
Con un grosso successo di pubblico si è conclusa la seconda tappa dell’itinerario teatrale tracciato a Capri all’interno del Grand Tour, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Capri, che con un evento culturale teatrale ha riacceso i fari dell’attenzione su Villa Lysis. La dimora del Barone Fersen, in stile neoclassico, situata a pochi metri dal palazzo imperiale di Villa Jovis, è stata per due giorni un vero e proprio teatro all’aperto affollato di centinaia di persone che non hanno voluto mancare all’appuntamento che l’Assessore Marino Lembo ha voluto organizzare nella prima settimana di Agosto, in collaborazione con l’associazione culturale isolana Antemussa. Alla bellezza naturale del luogo si è aggiunto il fascino e la maestria di una attenta scenografia di luci e suoni del regista toscano Massimo Luconi che ha firmato la regia e la riduzione teatrale del libro di Roger Peyrefitte “L’Esule di Capri” che si è avvalso di una straordinaria interpretazione di Luca Lazzareschi nella lettura dei brani, della voce narrante e canto di Monica Demuru che ha prestato la sua voce al testo di Ada Negri e l’intervento musicale di Mirio Cosottini, tra i più interessanti performer del jazz italiano, che ha composto tra l’altro le musiche di scena, che hanno dato ancora più forza alla rappresentazione che è stata seguita nello spazio ai piedi della grande scalinata in marmo, dove campeggia la scritta “Amori et Dolori Sacrum”. Il Grand Tour nella storia del mito e dei personaggi che hanno vissuto sull’isola, continuerà in Settembre con due serate che saranno dedicate a Curzio Malaparte, che si svolgeranno all’interno della chiesa del SS Salvatore, nel cuore della Capri del ‘600.

——————————
Capri, Villa Fersen 3-4 Agosto ore 20.30
L’esule di Capri. Peyrefitte, Ada Negri e Villa Fersen.
Sono questi i protagonisti della prima nazionale che andrà in scena stasera a Villa Lysis, la storica dimora del barone dandy e trasgressivo, Jacques D’Adelsward Fersen, che con la sua morte e la sua casa è entrato a far parte del mito e delle leggende di Capri. A firmare la regia della riduzione teatrale de L’Esule di Capri è Massimo Luconi, il regista toscano, cultore ed attento studioso dei personaggi capresi, da Malaparte a Fersen ad Ada Negri fino al caprese d’adozione più illustre della storia, che è stato l’Imperatore Tiberio. E a far rivivere la villa del Conte Fersen attraverso letture di alcune pagine del libro L’Esule di Capri di Roger Peyrefitte, sarà Luca Lazzareschi, uno dei migliori attori del panorama teatrale italiano, che sarà affiancato dalla voce narrante ed il canto di Monica Demuru che tratteggerà lo sguardo disincantato di Ada Negri che fu ospite della villa. La colonna sonora è affidata alle musiche dal vivo composte per questo particolare evento culturale ed artistico da Mirio Cosottini, tra i più interessanti performer del jazz italiano. A presenziare alla manifestazione ed a salutare gli ospiti che saliranno questa sera sulla collina di Tiberio sarà il Vicesindaco ed Assessore alla Cultura Marino Lembo, che con la sua rassegna Capri Grand Tour 2010 sta facendo ripercorrere le tappe di un viaggio a ritroso che ha avuto per protagonisti intellettuali, artisti, scrittori e pensatori che scoprirono Capri alla fine dell ‘800, epoca in cui iniziò il Grand Tour. E nel palcoscenico naturale di Villa Lysis lo spettacolo sarà ripetuto anche domani 4 Agosto per tutti coloro che a causa del numero limitato di posti, che non superano i 150, vista la particolare tipologia della location, non potranno assistere alla prima.

—————————
Il Grand Tour,
—————————
organizzato dall’Assessorato alla Cultura di Capri, apre il mese di Agosto con un evento culturale ed artistico di spicco.
Una rappresentazione teatrale a Villa Lysis, la dimora del Conte Fersen, il letterato decadente dandy che dopo una serie di viaggi alla ricerca di un luogo dell’anima si stabilì a Capri agli inizi del ‘900.
Il mito di Fersen resiste inalterato nel tempo ed oggi, con gli eventi del 3 e 4 Agosto, nella sua villa, stravagante e ancora misteriosa, gli attori Luca Lazzareschi e Monica Demurru, con il sottofondo delle musiche di Mirio Cosottini faranno rivivere attraverso le parole dei libri di Roger Peyrefitte ed i racconti di Ada Negri le atmosfere trasgressive che una volta erano di casa a Villa Lysis. Ed ancora una volta, come è già accaduto per Tiberio a Villa Jovis, è Massimo Luconi a firmare la regia della piece teatrale che quest’anno, con il Grand Tour ha portato a far rivivere personaggi e dimore del mito di Capri. L’evento,promosso e organizzato dal Comune di Capri e dall’ Assessore alla Cultura Marino Lembo, è un progetto di Annamaria Boniello e Massimo Luconi curato dall’Associazione Culturale Antemussa – L’isola della Conoscenza, e solo per la serata del 3 Agosto propone un fuori programma : un tour nel mito delle ville storiche sulla collina di Tiberio, rivissuto attraverso i racconti dello storico Renato Esposito, lungo il percorso che conduce a Villa Fersen, con partenza dai Giardini della Flora Caprense, alle 18.30 di Martedì 3 Agosto.
31 Luglio 2010

L’ESULE DI CAPRI
da Roger Peyrefitte e Ada Negri
con
Luca Lazzareschi
Monica Demuru( voce recitante e canto)
Musiche originali eseguite dal vivo
Mirio Cosottini
regia a cura di Massimo Luconi
Un progetto di Annamaria Boniello e Massimo Luconi
realizzato dall’associazione Antemussa
con il contributo del comune di Capri e Regione Campania
Villa Fersen 3-4 Agosto
Alcune note sullo spettacolo ed il personaggio.
Letterato decadente, dandy esasperato, dopo una serie di viaggi alla ricerca del luogo elettivo, da Ceylon al Giappone, il Barone Fersen D’Adelsward si stabilì a Capri agli inizi del 900, in quello stravagante” giardino chiuso delle sue voluttà”, creando una corte attorno a sé un’aura fascinosa capace di radunare una corte dedita alla libera e spregiudicata ricerca della bellezza.
Forte della presunzione della sua genialità, abitò per vent’anni con il suo efebo italiano dentro la folle dimora di stile greco preraffaellitico, per poi chiudere la sua vita a soli quarantaquattro anni ingerendo una dose letale di cocaina,avvolto nel suo sarong e circondato dai preziosi arredi della sua fumeria d’oppio.
Villa Lysis è stata per il Barone Fersen, il luogo misterioso, audace e eroico, il palcoscenico ideale per la rappresentazione della propria vita e l’estremo rifugio inaccessibile e spettacolare.
Il desiderio di essere trasgressivi, l’esibizionismo, il dandismo, sono alcune delle analogie tematiche e culturali che caratterizzarono la vita di Fersen e di molti altri personaggi che scelsero Capri come luogo di rifugio e di mondanità : su tutti il desiderio ossessivo di “una vita inimitabile” dove la vita è in se stessa un’arte.
Lo spettacolo è strutturato su un percorso letterario che elabora in maniera alchemica scritti di Fersen e del periodo simbolista, alcune pagine del famoso l’ esule di Capri di Peyrefitte, oltre che allo sguardo disincantato di Ada Negri che fu ospite delle villa.
Nel palcoscenico naturale di villa Lysis, ideale per ripensare al mito di Capri e ai tanti personaggi che hanno incrociato le loro vite e le loro opere sull’isola, la lettura è affidata al talento narrativo di Luca Lazzareschi e Monica Demuru e alla musiche originali di Mirio Cosottini.

INFO
Ufficio Cultura e Turismo,
tel. 081.8386315
culturaturismo@cittadicapri.it

da: Ufficio Cultura Città di Capri [ufficiocultura@pressinforma.com]

Categorie: Libri

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.