Calvi Risorta, l’Antica Cales, pronto il piano per il Parco archeologico
Calvi Risorta, l’Antica Cales posta in provincia di Caserta, ha pronto il piano per il Parco archeologico. Si tratta di una vera e propria «road map» in vista della realizzazione del parco archeologico dell’antica Cales e dell’omonimo svincolo autostradale annesso, che determinerebbero la creazione del primo parco archeologico. È stata presentata in una conferenza stampa congiunta dal Sindaco di Calvi Risorta, Giacomo Zacchia e dal consigliere regionale di An, Benedetto Lombardi, con lo scopo di riaprire una nuova conferenza dei servizi a cui possano sedere tutti gli enti e le istituzioni coinvolte nella realizzazione dell’opera. La società «Autostrade per l’Italia», che ha già stanziato 2 milioni e 500 mila euro per l’apertura dello svincolo autostradale Cales, la Sovrintendenza ai Beni Culturali, attraverso il Sovrintendente Stefano De Caro, il Governo nazionale, con il sottosegretario alle Infrastrutture Nino Sospiri, e la Regione Campania, che ha già finanziato parte del rifacimento del castello Aragonese con 175.000 euro, presto torneranno ad incontrarsi per dare seguito al protocollo d’intesa stipulato lo scorso anno e attivare le procedure esecutive per dare inizio ai lavori. Cotento, addirittura raggiante, il consigliere Lombardi che ha dichiarato di aver già sentito il sovrintendente De Caro, ricevendo assicurazione che presto a Calvi verrà anche il sottosegretario Sospiri; loro sono pronti per riaprire la conferenza e questo, grazie alle disponibilità della Autostrade e della Regione, lascia ben sperare. Dello stesso avviso il sindaco Zacchia che ritiene di vitale importanza instaurare un proficuo dialogo con gli altri enti coinvolti affinché possano lavorare tutti insieme alla creazione del parco.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.