L’anno scorso il ticket per gli automobilisti che volevano accedere alle spiagge di bacoli ha fruttato mezzo milione di euro. Quest’anno il sindaco ha deciso di ripetere l’operazione, vuoi per dare respiro e vivibilità ai residenti, vuoi per invogliare i pendolari del mare a servirsi delle navette disponibili lasciando la macchina a casa. Per ora si pagherà solo nel week end con tariffe di 5 euro per le auto, 25 per i minibus e 50 per i bus. La zona, comunque, resta chiusa alle moto. Si comincia a giugno e dal 9 al 17 agosto lo stop alle auto e bus sarà quotidiano, il divieto scatta dalle ore 8 alle 19. Le multe per i trasgressori saranno salatissime.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.