ASOIM NEWS: CONTROLLI NEI REGI LAGNI.
(www.asoim.org)

Cari soci,è con sincera soddisfazione che inoltro questa mail di Maurizio che informa sull’incontro avuto da Presidente, Vicepresidente e Segretario del direttivo Asoim con il colonnello Sergio Costa del Corpo Forestale dello Stato in merito agli abusi ai regi Lagni e all’oasi dei Variconi.
Con entusiasmo abbiamo deciso di far sentire la nostra voce, giunta più volte tramite esposti e denunce, dal VIVO e siamo stati soddisfatti dell’esito dell’incontro. Ovviamente ora dobbiamo essere vigili più che mai.
Danila Mastronardi

PS. Il sito è stato aggiornato con novità alla pagina Avvistamenti, News e nuove recensioni in lettereasoim.Saluti a tutti
Danila Mastronardi
[danila.mastronardi@tin.it]

—– Original Message —–
From: maurizio fraissinet
To: danila mastronardi
Sent: Sunday, November 02, 2008 11:59 AM
Cari amici, è con piacere che Vi informo che la mattina del 31 ottobre 2008, Danila Mastronardi, il sottoscritto ed Elio Esse, in qualità di Presidente, Vicepresidente e Segretario dell’ASOIM siamo stati ricevuti dal colonello Sergio Costa del Corpo Forestale dello Stato a propostio dei due esposti che abiamo presentato contro i capanni dei Regi Lagni e il sorvolo degli ultraleggeri ai Variconi.
Ebbene è stata davvero una bella soddisfazione sentirsi dire che gli agenti del CFS, in seguito alle nostre segnalazioni, avevano efettuato 15 sequestri di fucili ad altrettanti bracconieri, sequestrata una casa abusiva in costruzione, e allertata l’ENAV per i sorvoli degli ultraleggeri.
Al momento non è stato possibile rimuovere i capanni, dove peraltro hanno trovato una persona con una telecamera, perché occorre un provvedimento dell’Ente Riserva.
Danila ed Elio sono intenzionati a fare visita anche a questo Ente per sollecitarli in tal senso.
Tutto sommato è stata una bella vittoria anche dell’ASOIM.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato con segnalazoni, suggerimenti, ecc.
Restiamo vigili… oltre che urbani
Maurizio Fraissinet
(mfraissinet@tiscali.it)

————————–

Pratella. Da Brescla per “rubare” allodole.
1 Novembre 2008. Bracconieri in trasferta dal bresciano a caccia di allodole. Nell’ambito delle attività di controllo del territorio disposte dal Comando Provinciale di Caserta del Corpo Forestale dello Stato, nel corso di operazione finalizzata al contrasto del bracconaggio sono stati sequestrati 5 fucili da caccia, 5 richiami elettroacustici, alcune centinaia di cartucce e oltre venti volatili abbattuti. L’operazione è stata condotta da personale del N.I.P.A.F. (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) con l’ausilio di personale del Comando Stazione di Caserta. Alle prime luci dell’alba, all’interno di un’azienda faunistico-venatoria, sita in prossimità della sponda sinistra del fiume Volturno, sono stati sorpresi, appostati in distinte postazioni, quattro persone che esercitavano attività venatoria con mezzi illeciti; utilizzavano, infatti, richiami elettroacustici che riproducendone il verso attiravano stormi di allodole e di tordi che divenivano facilissima preda. Rilevante appare la circostanza che tre delle quattro persone sorprese avevano residenza nel “bresciano” a testimonianza della diffusione nel casertano di turismo venatorio praticato anche illecitamente. Cacciatori forestieri molto spesso hanno contatti locali che millantano protezione offrendosi quali conoscitori dei luoghi e di altro…. Particolarmente nelle valli bresciane la caccia ai fringillidi è contrastata con l’ “Operazione Pettirosso” assicurata ogni anno, in questo periodo, dal Corpo Forestale dello Stato. Molto richiesti sono, infatti, i fringillidi, appetiti per la preparazione della nota “Polenta e osei”. Continua, ovviamente, l’attività, anche per accertare eventuali appoggi locali che potrebbe far capo ad una apposita rete di gestione per l’accompagnamento. Nella stessa giornata, in comune di Roccaromana, nel prosieguo delle attività è stato scoperto e sequestrato richiamo acustico elettromagnetico in funzione riproducente il verso di uccelli “quaglie”, alloggiato in un contenitore di acciaio fissato a grossa quercia con piattine in ferro.
Da: TELERADIO NEWS
Agenzia di Stampa giornalistica, radiofonica, televisiva e telematica (Internet).
Via Raffaele Mirto 2/6 – 81013 Caiazzo (Caserta) Tel/fax: 0823862832; cell.3345392935 info@teleradionews.info; giannigosta@nafura.it; gi-go@libero.it ; giannigosta@inwind.it;

Categorie: Ornitologia

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.