Ad Albanella attivi due centri sociali per giovani e giovanissimi
Non solo bufale e mozzarella, visti i tempi che corrono: da oggi Albanella si distingue anche per iniziative a carattere sociale certamente meno eclatanti di quelle che la cronaca sta proponendo in questi giorni ma di indubbia valenza.
Allo scopo di aggregare giovani e giovanissimi e creare servizi e strutture a loro sostegno, è stato dato vita ad un progetto che si chiama “Centro di aggregazione per minori e adolescenti”; un progetto proposto e gestito dalla cooperativa Al.Ca., che l’amministrazione comunale retta da Giuseppe Capezzuto ha sposato prontamente.
Il progetto prevede la realizzazione di diverse attività che spaziano dal giornalismo alla ludoteca, alla musica, allo sport, senza dimenticare le attività di orientamento ed ascolto, che sono di primaria importanza, considerato che i destinatari di queste attività sono non solo bambini ma anche adolescenti, che si cerca in questo modo di sostenere nel difficile passaggio all’età adulta.
Soddisfatto dell’esito dei corsi appena iniziati Giuseppe Resciniti, l’ideatore e il responsabile della cooperativa che offre lavoro a diverse professionalità locali, il quale, tra l’altro, nei giorni scorsi ha provveduto ad acquistare un veicolo destinato al trasporto di anziani e disabili.
Soddisfatto è anche il sindaco Capezzuto, che può vantarsi del fatto che nel suo comune sono presenti ben due centri sociali, uno per il capoluogo, l’altro per la vivace frazione di Matinella. Due strutture che restano aperte ogni pomeriggio per permettere ai ragazzi di essere protagonisti del loro tempo, e per costituire la sentinella di eventuali bisogni e di possibili istanze che dovessero provenire dal complesso mondo giovanile.
Annavelia Salerno


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.