Accordo Governo Regione Campania: 20 milioni di euro per Città da Scienza e per l’Istituto Italiano di Studi Filosofici. 20 milioni di euro sono le risorse rese disponibili dall’accordo di programma firmato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica, Letizia Moratti, e dal Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino. L’accordo attua il protocollo MIUR-Regione dello scorso 16 giugno, sviluppa i rapporti tra Scienza, società e diffusione della cultura coerentemente alle strategie del VI Programma Quadro dell’Unione Europea ed agli obiettivi fissati nel Piano regionale per lo sviluppo dell’innovazione in Campania. Le strutture, individuate per realizzare le attività dell’accordo e destinatarie del finanziamento, sono Città della Scienza e l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Le risorse disponibili per il triennio 2004-2006 ammontano a 20 milioni di euro, equamente ripartite tra fondi ministeriali e fondi regionali. Città della Scienza e l’Istituto per gli Studi Filosofici accederanno ai fondi mediante due distinte procedure amministrative attivate dalla Regione. Con un apposito accordo Città della Scienza sarà destinataria di 12 Ml di euro e con apposita convenzione l’Istituto per gli Studi Filosofici sarà destinatario di 8 Ml di euro per promuovere e sviluppare la diffusione della cultura scientifica, costruire un solido rapporto cittadini saperi, contribuire al processo di innovazione e crescita territoriale attraverso la diffusione e la divulgazione delle conoscenze.“Con quest’accordo -ha dichiarato il Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino- Governo e Regione stanziano ingenti risorse per consentire l’ulteriore sviluppo delle attività di due importanti strutture culturali campane come Città della Scienza e l’Istituto per gli Studi Filosofici. Si tratta di due Poli di eccellenza che hanno conquistato un ruolo chiave nello scenario nazionale ed internazionale per la diffusione e la promozione della cultura, così come auspicato dalla Comunità Europea”.Per parte sua il Sottosegretario di Stato al MIUR, Stefano Caldoro, ha dichiarato. “Il Governo si è impegnato in piena intesa con la Regione per sostenere la divulgazione della cultura scientifica in Campania. Troppo spesso si parla in modo superficiale delle capacità del Governo di affrontare i temi della ricerca e della formazione. Noi invece continuiamo a rispondere con fatti, atti concreti e risorse finanziarie sempre crescenti per il Mezzogiorno”.
Dunque, aiuti economici a Città della Scienza e all’Istituto italiano per gli studi filosofici, entrambi allocati a Napoli, uno a Bagnoli l’altro al Monte di Dio. Se ne parlava da tempo, ma la decisione tardava a venire, ora l’obiettivo è vicinissimo. Il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino ha apposto la sua firma e in giornata lo farà anche il ministro alla Pubblica istruzione, Letizia Moratti. E si metterà fine all’attesa di fondi che daranno modo ai due enti di poter rimpinguare le proprie casse. Venti milioni di euro da dividere secondo le rispettive necessità ma che consentiranno di non privarsi delle maestranze che da tempo vi lavorano. Nel caso di Città della Scienza, infatti, che fa capo alla Fondazione Idis diretta dal prof. Vittorio Silvestrini, si tratta di 150 addetti in pianta stabile con vari collaboratori che fanno salire il numero a 800. E c’è un’altra bella novità: Città della Scienza cambia pelle, e con l’ingresso della Regione nella società al 51%, smette di penare e vola verso traguardi sempre più importanti potendo partire da 15milioni di euro di fatturato nel 2003 con oltre 500mila visitatori. La Regione verserà, dunque, 10 milioni e altri 10 lo Stato, e di ciò si può essere contenti visto che ancora manca una legge statale di riferimento per il sostegno a questi come ad altri istituti culturali e scientifici italiani . Una lacuna che si potrebbe colmare da subito se le sollecitazioni dell’assessore regionale Luigi Nicolais inoltrate al sottosegretario Stefano Caldoro, verranno accolte anche dal resto del governo. (Nota di Gianpaolo Necco, inviata alle Arga)


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.