Su quanto sta avvenendo nel comparto del tabacco italiano, di quello campano in particolare, è tornato l’assessore all’agricoltura della Campania, Vincenzo Aita, che ha contrastato con una nota abbastanza esplicita, e non da ora ma finora, il provvedimento che dal 21 aprile potrebbe segnare la fine del comparto che a Bruxelles potrebbero decretare fra tre anni. Funzionerà o meno il diritto di veto dell’Italia è veramente arduo dirlo adesso, finora non sembra ci siano segnali in tal senso da parte del governo. E lunedì c’è sciopero in tutta Italia. Ecco la dichiarazione di Aita: “La produzione del tabacco in Italia rappresenta il 40% della produzione UE e la Campania è la regione che ha la maggior superficie investita a tabacco pari quasi al 44% della SAU(Superficie Agricola Utile) nazionale. Sicuramente questo il Governo non lo ignora oggi i lavoratori della filiera ed alcuni produttori hanno bloccato la stazione ferroviaria di Falciano del Massico, ed è in atto un corteo a Battipaglia, per protestare contro i provvedimenti in materia adottati dalla Commissione UE ma soprattutto cercano di rompere il silenzio del governo, un silenzio che sembra quasi indifferenza. Eliminare le produzione di tabacco sicuramente non ne eliminerà il consumo ci sono paesi come il Brasile, gli Stati Uniti, l’Indonesia e la Turchia che continueranno a produrne e ad invadere il mercato, ed è importante sottolineare che spesso impiegano ‘lavoratori bambini’. Resta un unico problema, quello per i lavoratori che perderanno il loro impiego, che porteranno alle loro famiglie instabilità, paura per il futuro, emigrazione, necessita quindi assumere posizioni importanti in difesa del lavoro ma soprattutto dello sviluppo nella filiera agro industriale. Ritengo opportuno appoggiare in pieno la protesta ma soprattutto affiancarli durante lo sciopero nazionale del 19 aprile, l’istituzione (almeno quella regionale) non è indifferente. Anzi divide con loro una preoccupazione legittima e con loro difende un diritto sacrosanto il Lavoro”. (Comunicato stampa dell’assessorato all’agricoltura della Regione Campania trasmesso dall’Arga della Campania alle altra Arga italiane)


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.